a cura di Redazione Automobilismo - 07 giugno 2019

Decreto sblocca cantieri: confermati gli investimenti su rete Anas

Il MIT ha garantito l’avvio di oltre 1.800 cantieri entro il prossimo anno per la ripavimentazione di ben 6.100 chilometri della nostra rete stradale.

1/4

Nonostante i continui ritardi e la solita lungaggine della burocrazia italiana, in una nota il Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti ha precisato come nessuna opera o investimento sia stato rimosso dal piano di investimenti dell’Anas ma vi potranno essere per alcune opere un leggero ritardo o una riprogrammazione temporale a causa del tanto tempo necessario alla fase di approvazione. Anas ha, infatti previsto per il biennio 2019-2020 l’apertura di ben 1.800 cantieri per la ripavimentazione di ben 6.100 chilometri della nostra rete stradale, il risanamento di circa 91 viadotti e l’installazione di ben 370 km di nuove barriere di protezione. Non mancheranno naturalmente anche altri interventi di adeguamento, messa in sicurezza e riqualificazione di strade. Lavori che necessiteranno nuovi bandi di gara, nuovi investimenti e nuovi accordi per l’affidamento della manutenzione programmata della pavimentazione e delle opere d’arte. Anas ha, infine, stretto un accordo con il Governo e il MIT per evitare una diminuzione della produzione legata a questa riprogrammazione di alcune opere, incrementando gli interventi per la manutenzione programmata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News