Crescono i furti dei convertitori catalitici

Il valore crescente dei metalli preziosi, installati all'interno dei convertitori catalitici, sta portano a un aumento nei tassi di criminalità.

1/6

L'aumento delle temperature e il restringimento dei ghiacciai sta costringendo la maggior parte delle case automobilistiche a virare verso l’elettrificazione e la mobilità elettrica. Nel tempo necessario però al passaggio dalla mobilità attuale a quella a batteria i più o meno moderni motori a combustione, siano essi benzina o diesel o ancora metano o gpl, continueranno a vivere e a emettere le normali emissioni inquinanti e nocive. Per cercare di gestire però al meglio queste sostanze emesse allo scarico, le case automobilistiche hanno via via adattato i sistemi di scarico, progettando e installando convertitori catalitici e filtri sempre più efficienti e in grado di filtrare al meglio queste sostanze vietate.

Stando però al New York Times, questi particolari dispositivi salva-pianeta nell’ultimo periodo sarebbero sempre più presi di mira da parte dei criminali. E perché mai? Semplice, per i metalli preziosi installati al proprio interno, come il rodio e il platino, che negli ultimi anni hanno visto crescere fortemente il proprio costo di acquisto e la propria importanza sul mercato. Un convertitore catalitico medio contiene, infatti, numerosi metalli preziosi, tra cui palladio, rodio e platino, e il massiccio aumento dei prezzi di questi metalli sta portando a una nuova ondata di furti in tutta l'America.

Giusto per darvi due numeri vi basti pensare che fino a cinque anni fa il palladio veniva scambiato a circa 500 dollari l’oncia mentre nel 2021 il suo prezzo è schizzato fino a 3000 dollari l’oncia. Stesso discorso per il rodio che oggi viene persino scambiato a 20.000 dollari l’oncia. In America la questione dei furti di catalizzatori è talmente grave che alcuni proprietari di auto sono ricorsi alla saldatura di apposite scatole di metallo attorno ai convertitori catalitici per prevenirne il furto.

Tra i più afflitti da questa criminalità sembrerebbero essere i proprietari dei veicoli ibridi. Come mai? Perché questi tipi di veicoli utilizzano meno i loro motori a combustione interna, conservando maggiormente la quantità di metalli preziosi nel convertitore catalitico. I proprietari di auto come la Toyota Prius sono stati avvertiti della minaccia e le aziende che acquistano convertitori catalitici in California sono ora tenute a scattare una foto o un video di chiunque venda questi articoli.

Le ultime news video


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News