Coronavirus: slitta a giugno il bollo auto?

L’Emilia Romagna è la prima Regione in Italia a rinviare i bolli auto in scadenza a marzo e aprile 2020. Il Piemonte potrebbe presto seguire la stessa politica.

1/4

Dopo l’iniziale decisione del Governo di non rinviare anche la tassa automobilistica di proprietà o bollo auto e di far pagare nelle dovute date e senza alcun tipo di scontistica o dilazione del pagamento tutte quelle pratiche in scadenza nei mesi di marzo e aprile, ecco che a intervenire a favore dei cittadini e automobilisti vessati ci pensano le Regione, nella fattispecie l’Emilia Romagna. E’, infatti, questa Regione la prima in Italia a provvedere allo slittamento del pagamento del bollo auto in scadenza a marzo e aprile 2020. Il presidente Stefano Bonaccini ha, infatti, comunicato che gli automobilisti avranno tempo fino al 30 giugno per mettersi in regola con la tassa, senza aggravi ulteriori e senza il rischio di incorrere in sanzioni.

Il bollo auto è tassa su cui Regioni e Province Autonome possono agire direttamente, provvedendo ai termini di pagamento a loro piacimento. Ecco perché la Regione ha deciso di andare incontro ai cittadini e alle imprese coinvolti nell’emergenza Covid-19, equiparando la tassa del bollo auto a tutte le altre imposte statali che sono state rimandate dallo Stato fino al prossimo 31 maggio. Una lodevole decisione, quella presa dalla Regione Emilia Romagna, che potrebbe presto essere seguita anche dalla Regione Piemonte, introducendo la medesima proroga al pagamento dei bolli auto in scadenza tra marzo e aprile 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News