Coronavirus: cancellato anche il Salone di Detroit 2020

Per far fronte all’importante pandemia da Covid-19 anche la kermesse americana dovrà incrociare le braccia. Il polo fieristico di Detroit sarà però trasformato in struttura sanitaria.

1/8

Dopo Ginevra e New York ora anche Detroit deve esporre bandiera bianca ed arrendersi all’evidenza dei fatti. L’importante pandemia di Coronavirus ha costretto gli organizzatori dell’importante Salone dell’Auto americano a cancellare l’evento, in programma dal 7 al 20 giugno 2020, per far fronte all’importante emergenza sanitaria e per fare in modo che vengano messe in atto le adeguate misure assunte per fronteggiarla, prima fra tutte il divieto di formare grandi assembramenti di persone, fonte di enorme contagio e maggiore diffusione della pandemia. Notizia però positiva in tutto questo turbinio di brutte notizie è quella che il gigantesco polo fieristico, il TFC Center, in cui avrebbe dovuto svolgersi l’importante kermesse americana - NAIAS (North American International Auto Show) - sarà trasformato in struttura sanitaria d’emergenza. Una scelta importante e nobile proprio all’interno della città che in America è da sempre simbolo dell’auto in quanto è sede di Chrysler, Ford e General Motors e dal 1907 ospita l’importante Salone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News