Coronavirus: anche Lamborghini chiude fino al 25 marzo

Per la salvaguardia della salute dei propri dipendenti la Casa di Sant’Agata Bolognese ha deciso di stoppare completamente la produzione all’interno del proprio stabilimento emiliano.

1/12

Dopo Ducati, Lamborghini è il secondo brand della Motor Valley a spegnere temporaneamente i motori a causa della pandemia. Per la salvaguardia della salute dei propri dipendenti la Casa di Sant’Agata Bolognese ha deciso, infatti, di stoppare completamente la produzione all’interno del proprio stabilimento emiliano fino al prossimo 25 marzo. L’annuncio è arrivato con una nota ufficiale che spiega la decisione con la volontà di intensificare le misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus. Proprio l’amministratore delegato, Stefano Domenicali, si è espresso affermando che si tratta di un atto di responsabilità sociale nei confronti delle persone che lavorano nello stabilimento. Una situazione alla quale abbiamo già assistito negli stabilimenti della Pirelli di Settimo Torinese e in quelli di Fiat (FCA) di Pomigliano ecc. Solo Ferrari, all’interno della Motor Valley, per ora non ha ancora deciso di chiudere totalmente lo stabilimento ma di rallentare semplicemente la produzione, adottando le dovute misure di prevenzione e sicurezza richieste dal Governo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News