CITROEN E-JUMPY, Lavora a emissioni zero

La Casa francese lancia sul mercato e-Jumpy, versione elettrica del commerciale leggero Jumpy e disponibile in 3 lunghezze con batteria da 50 kWh o da 75 kWh per per un’autonomia fino a 330 km...

1/12

E’ l’erede morale del Citroën H il mitico furgone del brand francese protagonista anche della campagna di lancio dell’ultimo arrivato fra i modelli da lavoro, l’e-Jumpy, la versione elettrica. Offerta con diverse potenze per la batteria a cui naturalmente corrispondono due autonomie: con la batteria da 50 kWh per 230 km in ciclo WLTP nelle versioni XS, M, XL e con una batteria da 75 kWh e 330 km sempre in ciclo WLTP nelle versioni M ed XL.

Entrambe le soluzioni dispongono di una batteria agli ioni di litio, montata all’interno del telaio della piattaforma in modo da mantenere il vano di carico inalterato. Il nuovo e-Jumpy, dunque, offre tutti i vantaggi dell’architettura col motore termico, ma la praticità specie nell’utilizzo cittadino dell’unità a batteria.

È disponibile, infatti, in 3 lunghezze, inclusa quella da 4,60 m che ha un volume di carico fino a 5.1 metri cubi. Molte delle versioni di e-Jumpy hanno un’altezza contenuta a 1,90 m per garantire al veicolo l’accesso a aree come, parcheggi sotterranei, centri commerciali.

Il volume massimo di carico arriva fino a 6,6 metri cubi della versione XL accreditata di una portata massima ai vertici del settore con 1.275 kg. Ideale per i professionisti, ma anche per le piccole attività che si occupano di logistica, la nuova variante del veicolo commerciale leggero elettrico del costruttore francese oltre che a 4,60 metri di lunghezza è disponibile anche nelle versioni M da 4,95 m di lunghezza e XL fino a 5,30 m di lunghezza.

Il motore elettrico è sempre di tipo sincrono a magneti permanenti, ma nella versione più potente eroga 100 kW o 136 Cv con una coppia di 260 Nm. La velocità massima è di 130 km/h. Previste anche tre diverse modalità di guida a disposizione, Eco, Normal, Power che permettono di dare la priorità o all’autonomia o invece alle prestazioni del mezzo commerciale.

Grazie alla batteria da 50 kWh è come detto possibile percorrere sino a 230 km secondo il ciclo WLTP. In questo caso si tratta di una percorrenza adeguata per le attività quotidiane. L’accumulatore può essere ricaricato sino a 7,4 kW in corrente alternata o sino a 100 kW in corrente continua.

Ricca dotazione di sicurezza Citroën e-Jumpy può disporre di un carico utile fino a 12 quintali e nell’abitacolo ci sono molti vani portaoggetti per un volume complessivo di quasi 100 litri. Il nuovo veicolo elettrico è, inoltre, anche di 15 sistemi di assistenza alla guida, utili per la sicurezza, ma anche per facilità di utilizzo.

l prezzi di listino per il mercato italiano, infine, partono da una cifra di 32.155 euro Iva esclusa per e-Jumpy in allestimento Comfort e da 39.955 euro sempre Iva esclusa per la Club.

Annunciata anche la nuova variante Atlante, pensata per il trasporto di persone che è ordinabile sul mercato italiano nella doppia versione con il pacco batterie da da 50 e 75 kWh km e nelle due lunghezze M e XL a prezzi di listino a partire da 45.050 euro.

Il motore elettrico è di tipo sincrono a magneti permanenti e eroga 100 kW (136 Cv). Tre sono le modalità di guida a disposizione (Eco, Normal, Power) che permettono di dare la priorità all'autonomia o alle prestazioni. Il volume utile che varia da 4,6 a 6,6 metri cubi, per una portata che può arrivare fino a 1,2 tonnellate e un carico rimorchiabile che può raggiungere i 1.000 kg.

Tutti i tre van medi a batteria del Gruppo PSA, il Citroën e-Jumpy, l’Opel Vivaro-e oltre al Peugeot e-Expert si sono aggiudicati il riconoscimento internazionale Van of the Year 2021, assegnato da un giuria di 24 giornalisti europei. È la seconda volta negli ultimi due anni che tre veicoli sempre del Gruppo francese ora confluito nel Gruppo Stellantis ricevono il riconoscimento. Nel 2019, infatti, era toccato ai piccoli van, Citroën Berlingo van, Opel Combo Cargo e Peugeot Partner.

Da segnalare che tutti i tre furgoni elettrici condividono la stessa piattaforma EMP2 oltre ad un serie di caratteristiche tecniche hanno convinto la giuria del premio della modernità del design ma, soprattutto, delle capacità dinamica della trazione elettrica oltre che della possibilità di avere, oltre a due versioni con diverse autonomie, anche tutte le caratteristiche dei modelli a motore termico. Tutti i furgoni, infatti, offrono due livelli di autonomia: 330 km con batteria da 75 kWh o 230 km con batteria da 50 kWh nel ciclo WLTP.

Disponibili in tre lunghezze nei livelli di allestimento ribattezzati Compact, Standard e Long, la stessa capacità di traino di 1.000 kg, di carico utile fino a 1.275 kg e di volume di carico massimo della versione termica e cioè fino a 6,6 metri cubi.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA