a cura di Redazione Automobilismo - 03 marzo 2019

Camionista a 68 anni? Le associazioni dicono no!

Piena bocciatura da parte delle associazioni dell’autotrasporto perché potrebbe innescare pericolosi rischi per la sicurezza.
1/2

In un’audizione alla commissione Trasporti della Camera sulle proposte di modifica del Codice della Strada le associazioni dell’autotrasporto hanno fatto sentire la loro voce su una tematica molto importante e a loro molto cara. Si tratta nello specifico delle recente proposta di innalzamento dell’età degli autisti dei mezzi pesanti fino a 68 anni.

Una modifica al Codice della Strada pienamente bocciata da parte delle associazioni dell’autotrasporto, le quali ricordano come “il mestiere di autista è un lavoro usurante e pericoloso che necessita grande attenzione” e per questo tale proposta, se dovesse entrare in vigore, non potrebbe fare altro che innescare pericolosi rischi per la sicurezza. Tanto Assologistica quanto Confetra affermano come “prima di innalzare i limiti di velocità per i veicoli e l’età media degli autisti sia necessario intervenire con fondi di investimento nell’autotrasporto al fine di rinnovare in modo radicale il parco veicolare”. Inoltre, "l’eventuale innalzamento dell’età degli autisti dovrebbe essere conseguente a un’analisi dell’incidentalità pregressa e della relazione tra incidentalità pregressa ed età del conducente".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News