di Giorgio Sala - 03 settembre 2019

Bugatti è ancora da record: 490 km/h con la Chiron!

La Casa francese riscrive i libri dei record con una Chiron leggermente rivisitata. Presso il tracciato di Ehra-Lessien, Bugatti ha rotto il muro delle 300 miglia orarie di velocità massima

1/13

1 di 2

La Bugatti Chiron è la prima vettura di serie ad abbattere il muro delle 300 miglia orarie. Il nuovo record riscritto dalla Casa Francese è andato in scena il 2 agosto 2019, in gran segreto nella struttura del gruppo VW di Ehra-Lessien. La velocità è stata verificata da TÜV e il record è stato confermato: 304,77 miglia orarie, ovvero 490,47 km/h! Per raggiungere questo risultato, Bugatti ha lavorato sodo con ingegneri Michelin e con alcuni uomini di Dallara per migliorare lo chassis e molte altre aree della macchina che... non è la classica Chiron "di serie".

1/3

La vettura utilizzata per il record di velocità non è la “normale” Chiron, ma si tratta di una versione rivisitata nella zona posteriore. La vettura è più lunga di 25 cm: il retrotreno ridisegnato serve a ridurre la resistenza aerodinamica, ed è proprio dietro che ci sono grandi cambiamenti: c’è un immenso estrattore dell’aria nel quale sono incastonati quattro tubi di scarico, accoppiati verticalmente. È stato rimosso l’alettone che funge anche da airbrake, al suo posto una soluzione fissa che riduce anche il peso.

Al suo interno, la Chiron è stata privata del sedile del passeggero, rimpiazzato da una miriade di sistemi informatici. Compare, invece, un roll cage per la sicurezza del pilota. Infine, ma non per importanza, anche il motore è stato rivisto: il W16 da 8 litri quadriturbo, soprannominato “Thor”, eroga ben 1.600 CV.

Con queste soluzioni, la Bugatti Chiron “2.0” batte con enorme distacco la SSC (412,28 km/h nel 2007), la Hennessey (435,31 km/h nel 2013) e la Koenigsegg (457,93 km/h nel 2017).

1/5
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News