a cura di Redazione Automobilismo - 04 gennaio 2019

Buche a Roma: interverrà l'esercito?

Il ricavato di 7 nuovi autovelox permetterà la riparazione delle voragini in ambito urbano. Ad eseguire il lavoro potrebbe essere l'esercito.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/3

    Il Campidoglio avrebbe deciso di installare 7 nuovi autovelox all'interno del circondario cittadino, sistemi che si andranno ad aggiungere ai 27 già operanti sulle strade romane, così da incrementare gli introiti derivanti dalle multe per eccesso di velocità. Questa decisione sarebbe stata presa così da riversare parte del ricavato delle sanzioni nel rifacimento e nella riparazione del manto stradale della Capitale, un manto sempre più vessato da voragini e crateri di dimensioni allarmanti.

    I 34 autovelox aiuteranno quindi non solo a ridurre la velocità all'interno dell'habitat urbano, diminuendo di conseguenza il numero di incidenti cittadini, ma permetteranno anche di fare cassa con un aumento stimato del 26% degli introit così da sostenere la riparazione delle strade della Capitale. Lo stesso Governo ha già stanziato ben 40 milioni di euro per l’anno 2019 e 20 milioni di euro per l’anno 2020 per interventi di ripristino straordinario del manto stradale capitolino e prevede che possa intervenire persino l'esercito per risanare le numerose voragini in situazioni di forte emergenza.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime