Brabham BT62R: per lei un V8 aspirato da record

Spinta da un otto cilindri a V aspirato da 5.4 litri, la supercar della Brabham Automotive è in grado di erogare la bellezza di 700 CV e 667 Nm.

1/17

Disponibile solo "su mercati selezionati", la nuova creatura della Brabham Automotive è pronta a scendere in strada. Stiamo parlando della BT62R, versione road legal della già prestazionale auto da corsa Brabham BT62, che a livello prestazionale non dovrebbe scostarsi poi più di tanto dalla versione nata per le competizioni.

Cosa la rende quindi omologata per strada? In primis è stato adottato uno scarico modificato e omologato che non supera, per rumorosità, i decibel massimi permessi dalla legge; in secondo luogo l'aerodinamica è stata leggermente rivista per adattarla anche a un utilizzo stradale; in terza istanza è stato introdotto un condizionatore d'aria opzionale che permette sia di riscaldare che di raffreddare l’abitacolo; in ultima istanza le sospensioni sono ora regolabili a controllo elettronico per garantire diverse tarature.

A spingere però questa nuova supercar stradale troveremo un V8 da 5.4 litri con una potenza massima di 700 CV e 667 Nm di coppia, un’unità che dovrebbe essere il V8 aspirato più potente sul mercato. Anche in questo caso l’unità propulsiva ha ricevuto piccole modifiche per meglio adattarsi a un utilizzo prettamente stradale come la modifica del software motore. L’unità a benzina ad aspirazione naturale si affianca, infine, a un cambio sequenziale a sei rapporti e ala semplice trazione posteriore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime