Bollo auto: buone notizie per chi paga in ritardo

Eliminata la sanzione del 30% per tutti coloro i quali sono soliti saldare il conto del bollo auto in ritardo.

1/7

Siete degli smemorati e sforate ogni scadenza anche quella delle tasse più importanti? Bene, sappiate che d’ora in avanti almeno per quello che concerne il bollo auto non sarete più soggetti alla sanzione per aver ottemperato in ritardo al pagamento dello stesso. Nel testo del Decreto fiscale, convertito in legge il 19 dicembre dello scorso anno, si cela la cancellazione della sanzione del 30% che veniva applicata a tutti coloro i quali pagavano la tassa automobilistica con ritardi anche di un anno. La nuova norma abbatte la stangata dal precedente 30% sull’importo previsto (oltre agli interessi) fino all’attuale 4,286% (oltre agli interessi) se il proprietario del veicolo salda la tassa oltre l’anno ma prima dei due anni dalla scadenza. Superati, invece, i due anni la sanzione sale al 5% (oltre agli interessi). Occhio però che la violazione non deve già essere stata contestata o non devono essere state attivate attività amministrative di accertamento o non deve essere già partito il consueto sollecito di pagamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News