a cura di Redazione Automobilismo - 29 maggio 2019

BMW X5 e X7 M50i: quelle con il V8 benzina

Dopo le versioni M50d ecco apparire per il mercato americano le versioni M50i, spinte da un poderoso 4,4 litri V8 biturbo da ben 530 CV e 750 Nm.

1/6 BMW X7 M50i

La Casa dell’Elica ha aggiunto un ulteriore tassello alla gamma della sue big SUV X5 e X7. Dopo la presentazione delle varianti a gasolio più prestazionali, le M50d per intenderci, è arrivato il momento ma solo per il mercato americano di dare il benvenuto alle più prestazionali varianti benzina M50i. In attesa, infatti, di vedere le future versioni M nude e crude, le nuove versioni M50i rappresenteranno le versioni più potenti presenti in gamma.

BMW X5 M50i

Spinte entrambe da un poderoso 4,4 litri V8 biturbo benzina capace di ben 530 CV (tra 5.500 e 6.000 giri) e 750 Nm (tra 1.800 e 4.600 giri), le nuove X5 e X7 M50i permetteranno di archiviare la pratica dello 0-100 km/h in soli 4,1 e 4,5 secondi rispettivamente e di raggiungere una velocità massima (limitata elettronicamente) di 250 km/h. Numeri da capogiro resi possibili anche grazie al cambio automatico con convertitore di coppia e 8 rapporti, alla trazione integrale intelligente xDrive (fino al 100% della coppia sull’assale posteriore) e al differenziale posteriore elettronico sportivo M Sport.

BMW X7 M50i

A tenere a bada però un tale surplus di coppia e potenza ci penseranno sospensioni con taratura più rigida, cerchi in lega da 20, 21 e 22 pollici con pneumatici da 275/45R20 a 315/35R22 e impianto frenante maggiorato con pinze M e dischi auto ventilati. A livello estetico le due nuove SUV saranno facilmente riconoscibili grazie a paraurti specifici, prese d’aria maggiorate e uno scarico sportivo specifico. Negli interni, invece, a farne da padrone saranno il volante e selettore del cambio griffati M, i rivestimenti in pelle Vernasca traforata con cuciture a contrasto e inserti in Alcantara e il battitacco con logo “M50i”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime