a cura di Redazione Automobilismo - 15 febbraio 2018

BMW X4: in arrivo la seconda generazione

La sportiva crossover premium si è rifatta il trucco puntando tutto su design, dimensioni, leggerezza e tecnologia.

Alla kermesse svizzera potremmo assistere al lancio della nuova BMW X4, un rinnovamento completo che arriva a soli quattro anni dal lancio della prima generazione. La SUV-coupé media, o SAC (Sport Activity Coupé) che dir si voglia, riparte dalla base della nuova BMW X3 per rinnovare un segmento che in Italia sta dando non poche soddisfazioni.

Abitabilità e capienza

In prima battuta sono state aumentate le dimensioni generali: è più lunga di 81 mm (4,75 metri), è più larga di 37 mm (1,92 metri), è più bassa di 3 mm (1,62 metri) e ha un passo più lungo di 54 mm (2,86 metri). Nonostante questo le qualità dinamiche non sono state inficiate, grazie alla distribuzione dei pesi ottimale (50/50), all'abbassamento del baricentro e a una riduzione di peso di circa 50 kg, ma si è guadagnato un maggiore spazio a bordo e una superiore capacità di carico, ora variabile da 525 a 1.430 litri.

Questione di sguardi

Negli esterni si è cercato di non modificare troppo la silhouette da SUV compatto con tetto da coupé pur aggiornandola prendendo spunto dalla nuova sorella X3. All'anteriore spiccano ora i nuovi fari anteriori a LED dal design inedito e la nuova mascherina dotata di paratie attive per il controllo del raffreddamento. Nella fiancata laterale permane il tetto discendente in stile coupé e trovano posto i nuovi cerchi in lega da 18 fino a 21 pollici sormontati dai generosi passaruota. Nel posteriore, infine, fanno la comparsa i nuovi fari a LED dalla forma molto più orizzontale e, su tutte le versioni, gli scarichi con doppi terminali a vista. Chiudono il cerchio le inedite tinte della carrozzeria e le numerose personalizzazioni di stile Individual che ben si adattano ai tre allestimenti disponibili: xLine, M Sport e M Sport X.

Digitale ovunque

Anche negli interni il richiamo alla neo rinnovata sorella X3 è quanto mai chiaro e palese. La nuova plancia incorpora un display touch screen fino a 10,25 pollici, il sistema di infortainment iDrive con servizi online ConnectedDrive e comandi vocali e gestuali, la strumentazione digitale black panel da 12 pollici, il climatizzatore tri-zona e il nuovo volante. Sono stati ridisegnati anche i sedili che ora propongono inedite finiture di pelle Vernasca e la finitura Sensatec per la strumentazione.

Meccanica vincente

Sotto il cofano troveremo le stesse motorizzazioni che già equipaggiano la nuova X3: versioni sia benzina che diesel, sia quattro che sei cilindri, tutti sovralimentati e tutti abbinati solamente alla trazione integrale xDrive e al cambio automatico a otto marce. Si parte dai 184 CV del 2.0 litri benzina o dai 190 CV del 2.0 litri diesel per arrivare ai 360 CV del 4.0 litri M benzina o ai 326 CV del 3.0 litri M diesel. tutte le motorizzazioni saranno, infine, equipaggiate con l'assetto M Sport, il Variable Sport Steering e il Performance Control e si potrà optare anche per l'impianto frenante maggiorato M Sport, il differenziale posteriore attivo M Sport e le sospensioni attive.

Grande fratello

Presto disponibile anche in Italia con un prezzo base che dovrebbe partire da poco oltre i 53.000 euro, la nuova BMW X4 offrirà anche una lunga serie di sistemi di sicurezza attiva e passiva e di assistenza alla guida. Un pacchetto opzionale, denominato Driving Assistant Plus, che equipaggerà la sportiva crossover premium di sistemi come l'Active Cruise Control con funzione Stop&Go, lo Steering and Lane Control Assistant, il Lane Keeping Assistant con Active Side Collision Protection e il Crossing Traffic Warning con Crossroads Warning System.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime