Bmw X3 M: come farla diventare posteriore?

Manipolando a dovere le centraline di bordo è possibile rendere la X3 M una pepata Suv a trazione unicamente posteriore con buona pace di gomme e differenziale.

1/3

Con la sempre maggiore intromissione dell’elettronica a bordo delle nostre vetture, siamo ormai in grado di modificare, gestire, settare e alterare numerosissimi parametri della vettura. Non solo quelli che riguardano il motore o l’elettronica presente in abitacolo ma anche quelli che interessano i parametri di scarico delle emissioni, i criteri di intervento dei sistemi di sicurezza e stabilità della vettura e, in ultima istanza, anche quelli che interessano la gestione del cambio automatico, il settaggio delle sospensioni elettroniche magari anche adattive e naturalmente la gestione e l’intervento della trazione integrale.

Il video che vi proponiamo oggi mostra un chiaro esempio di quanto vi abbiamo appena accennato. I tuners più abili sono stati capaci, infatti, di “pistolare” nientemeno che una Bmw X3 M così da renderla non solo più performante ma persino capace di regalarci dei veri e propri drift di potenza. Per farlo, i tecnici di Mission Performance, hanno lavorato sull’elettronica per modificare i parametri di intervento della trazione integrale così da rendere il pepato Suv un veicolo a trazione puramente posteriore con buona pace di gomme e differenziale.

Ma i tecnici di Mission Performance hanno fatto ancora di più perché hanno installato a bordo vettura un semplice interruttore che consente al conducente di decidere se utilizzare la più sicura trazione integrale o la più divertente trazione posteriore per esibirsi in veri e propri drift. Attualmente in fase di sviluppo e perfezionamento, non appena pronta arriverà sul mercato cos da rendere la X3 M un po’ più simile alle sorelle M5 e M8.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News