19 June 2024

BMW X3 2025: cambia ma senza cedere all'elettrico

Nasce il pianale (aggiornato) del modello precedente la quarta generazione del SUV della casa bavarese, che cresce nelle dimensioni e propone motori a benzina (anche plug-in hybrid) e diesel. Non prevista invece la variante elettrica

1/2

A 20 anni dal lancio della prima generazione, X3 continua ad essere molto apprezzata dal mercato, e la quarta generazione si presenta con un look abbastanza diverso rispetto al modello precedente, con il quale la nuova nata condivide la piattaforma, caratterizzata dal passo che misura 2.865 mm. La lunghezza raggiunge ora 4.755 mm (+34 mm), cresce anche la larghezza fino a 1.920 mm (+29 mm), mentre diminuisce l’altezza, con una misura di 1.660 mm (-25 mm). Prodotta negli stabilimenti del BMW Group di Spartanburg (USA) e di Rosslyn (Sudafrica), la X3 di nuova generazione verrà commercializzata in Europa e negli Stati Uniti nel quarto trimestre del 2024.

Motori elettrificati

Le motorizzazioni saranno a benzina e diesel, con l’aggiunta della versione plug-in hybrid denominata 30e xDrive e capace di percorrere fino a 90 km in modalità elettrica. Il 4 cilindri turbo di 2 litri a benzina da 190 CV è associato ad un motore elettrico da 184 CV integrato nel cambio Steptronic a 8 rapporti, il tutto per una potenza combinata di 299 CV e una coppia di 450 Nm. 0-100 km/h in 6,2 secondi e 215 km/h di velocità massima sono le prestazioni dichiarate, insieme al consumo di 1,1 litri/100 km che, secondo il ciclo di omologazione, prevede la marcia in elettrico fino all’esaurimento della carica della batteria.

Le versioni a gasolio e benzina sfruttano invece la tecnologia mild hybrid a 48V, con la X3 20 xDrive accreditata di 208 CV di potenza massima e di un picco di coppia di 330 Nm (comprensivi del boost elettrico), con prestazioni dichiarate di 7,8” sullo 0-100 km/h e 215 km/h di velocità massima. X30 20d xDrive a gasolio eroga invece 197 CV e 400 Nm, sufficienti per spingere fino a 215 km/h il nuovo SUV BMW, che scatta da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi. Nel corso della prossima estate arriverà anche una seconda versione a gasolio equipaggiata con il 6 cilindri di 3 litri.

M50 xDrive. il 6 cilindri più potente mai montato su una M Performance

1/4

Si chiama M50 xDrive la versione al top della gamma X3, che monta un 6 cilindri biturbo a benzina (mild hybrid) accreditato di una potenza massima di 381 CV (398 CV con l’apporto dell’elettrico) e di un picco di coppia di 580 Nm, raggiungendo così i 100 km/h con partenza da fermo in 4,6 secondi e toccando una punta massima di 250 km/h (autolimitati). La versione nobilitata dalla lettera M offre di serie sospensioni M Sport con sterzo sportivo variabile, freni M Sport, cerchi in lega leggera M da 20 pollici e differenziale M Sport integrato nell'asse posteriore, mentre tra gli optional spiccano le sospensioni adattive M con ammortizzatori a controllo elettronico.

20 litri in più per i bagagli

1/4

La crescita dimensionale si riflette in una capienza del vano bagagli incrementata di 20 litri rispetto al modello attualmente a listino, con un valore che spazia da 770 a 1.700 litri, mentre l’ingombro della batteria da 19,7 kWh della versione plug-in hybrid riduce inevitabilmente la capienza, che in questo spazio è compresa tra 460 e 1.600 litri. Seguendo il trend dei modelli di ultima generazione della Casa bavarese, anche la nuova X3 propone l’ultima versione del BMW iDrive con QuickSelect per offrire un controllo intuitivo e facile delle varie funzioni del sistema multimediale senza dover passare attraverso i vari sottomenù, mentre a richiesta sono disponibili i servizi BMW Digital Premium per poter utilizzare in auto le app specifiche disponibili in ogni Paese su abbonamento. Oltre allo streaming musicale, il portafoglio comprende un'ampia scelta di opzioni di streaming video (DTS AutoStage Video Service powered by TiVo) anche sul display di controllo.

Assetto ottimizzato

Per render ancora più efficace e dinamica la guida, la scocca è stata irrigidita, soprattutto nella zona posteriore, ma anche la cinematica delle sospensioni è stata ottimizzata, in aggiunta alla modifica degli angoli caratteristici dell’avantreno a doppio snodo, che mostra un aumento del 19% dell'offset di caster. Ai più esigenti sono invece dedicate le sospensioni M Sport, che includono anche sterzo sportivi e freni M Sport (di serie per la M50 xDrive), oltre alle sospensioni adattive.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA