a cura di Redazione Automobilismo - 24 settembre 2018

BMW Serie 8 Cabrio: sempre più vicina

Dopo gli intensi collaudi delle scorse settimane la variante a cielo aperto della Serie 8 bavarese è stata immortalata lungo le congestionate strade di Las Vegas, intenta a proseguire nei propri collaudi.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/22

    Apparse in rete le nuove foto spia che ritraggono la variante “en plein air” della BMW Serie 8 praticamente quasi senza veli. Ebbene, si con la Serie 8 Coupé già in rampa di lancio e la Serie 8 Gran Coupé che arriverà non prima del 2019, il Brand premium bavarese sta concentrando i propri sforzi sugli intensi collaudi della Serie 8 Convertibile. Una serie di difficili, provanti e severi collaudi, identici a quelli a cui è stata sottoposta anche la versione Coupé, che hanno il compito di mettere alla prova la versione con capote in tela per capire se sia veramente pronta per la definitiva commercializzazione. La nuova BMW Serie 8 Cabrio è stata messa al prova con le temperature infernali (oltre i 50°) della Valle della Morte, sia la capote in tela che l’intera meccanica hanno fronteggiato le finissime polveri del deserto del Mojave e le lande torride del West, è stato poi il momento del congestionato traffico e dei continui stop and go lungo la Strip di Las Vegas, da qui si è passato alle piste di ghiaia attorno al Monte Whitney prima e ai lunghi viaggi tra la costa del Pacifico e le Montagne Rocciose poi.

    Nulla è lasciato al caso

    Non sono mancate, infine, le verifiche ai sensori e alle telecamere per i sistemi di guida, alle funzioni di connettività e alle regolazioni del sedile. Tutti componenti elettronici che hanno dovuto in ultimo superare il severissimo test della diga di Hoover dove le forti onde elettromagnetiche, generate dalle turbine idroelettriche della diga, hanno rivelato se i sistemi elettronici della cabrio bavarese sono abbastanza resistenti alle interferenze elettromagnetiche e pronti per la commercializzazione. Tutti questi collaudi e chilometri percorsi sono, infatti, utili per verificare la sicurezza funzionale dei componenti meccanici ed elettronici in condizioni climatiche estreme come il climatizzatore, il sistema di infotainment, la nuova strumentazione digitale e naturalmente il motore, cambio e tutti gli altri elementi meccanici. Ma le ultime foto giunteci in redazione mostrano anche due esemplari, praticamente quasi privi delle consuete camuffature, aggirarsi per le strade di Las Vegas. Un habitat ideale, grazie al congestionato traffico, nel quale i tecnici di Monaco di Baviera hanno potuto collaudare l'efficacia dell'assistenza automatica alla guida in colonna.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime