a cura di Redazione Automobilismo - 30 May 2018

BMW 530e iPerformance: in arrivo la ricarica wireless

Con il nuovo sistema di ricarica wireless si potrà fare il pieno in sole 3 ore e mezza direttamente dal proprio garage.
BMW 530e iPerformance: in arrivo la ricarica wireless

La Casa di Monaco di Baviera sarà il primo brand automobilistico a introdurre in gamma il sistema di ricarica induttiva wireless sui propri veicoli ibridi con tecnologia plug-in. La novità, infatti, equipaggerà fin da subito la nuova BMW 530e iPerformance che potrà così fare a meno della ricarica tramite presa di corrente ma potrà avvalersi dell’inedita tecnologia senza fili.

Si parte dalla Germania

L’inedito dispositivo sarà disponibile inizialmente solo sulla 530e iPerformance ma verrà pian piano esteso anche ai restanti modelli ibridi e ibridi plug-in in gamma. Stesso discorso per quanto concerne i mercati nei quali verrà introdotto: fin da subito, infatti, sarà appannaggio esclusivo della mercato tedesco ma verrà ben presto esteso anche verso Stati Uniti, Gran Bretagna, Giappone e Cina.

BMW 530e iPerformance: in arrivo la ricarica wireless

Niente più fili

Nello specifico il sistema si avvale di una stazione di ricarica induttiva, il GroundPad, che viene posizionato per terra all’interno del vostro garage o sul vostro vialetto di casa e di una piastra, la CarPad, che verrà installata sotto l’auto. A questo punto non servirà altro che parcheggiare la Serie 5 sopra il caricatore a piastra - per fare questo si potrà fare affidamento sul sistema di linee guida disponibili all’interno del display del navigatore satellitare - e il sistema a induzione farà il resto in totale autonomia.

BMW 530e iPerformance: in arrivo la ricarica wireless

Tre ore e mezza per 50 km

Funzionando praticamente come un pad di ricarica wireless per smartphone, il GroundPad e la CarPad comunicano tra di loro con la CarPad che riceve energia dal GroundPad tramite campi elettromagnetici che permettono di ripristinare l'autonomia della vettura ibrida senza dover collegare alcun tipo di cavo. In soldoni la distanza di circa otto centimetri tra le due piastre permette la formazione di campi magnetici in grado di generare una ricarica delle batterie con una potenza di 3,2 kW e un’efficienza di circa l’85%. Un risultato che si traduce in una ricarica completa delle batterie in sole tre ore e mezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime