a cura di Redazione Automobilismo - 09 gennaio 2019

Blocchi auto diesel? Il retrofit potrebbe essere la soluzione

In Germania sta prendendo piede una interessante soluzione che potrebbe ammodernare numerose auto a gasolio, salvandole dalle sempre più stringenti normative sulle emissioni e dai sempre più fastidiosi divieti alla circolazione.
1/2

Le sempre più stringenti normative e il sempre maggiore accanimento da parte di alcune amministrazioni locali stanno spingendo molti automobilisti a cercare una possibile soluzione per continuare ad usare la propria autovettura senza per forza doverla sostituire. Il caso è proprio quello di tutti quegli automobilisti che ad oggi posseggono una vettura diesel Euro 5 con filtro antiparticolato e che potrebbero vedersi obbligati a sostituire la propria auto in quanto non più conforme a poter girare all'interno dei centri urbani.

Follia pura

La tematica si è fatta molto forte specie in Germania dove la Corte amministrativa federale di Lipsia ha permesso alle città di imporre restrizioni per i motori diesel senza passare dal Governo centrale. In questo Paese, infatti, le vetture diesel Euro 5, immatricolate fra il 2008 e il 2014, potrebbero essere bloccate, una soluzione assurda in quanto dovrebbe coinvolgere circa 6 milioni di vetture di recente immatricolazione, di cui 2,6 milioni sono già Euro 6.

Panacea di tutti i mali?

Ecco che in questo apocalittico scenario sono nate molte aziende esperte nella produzione di kit aftermarket per il trattamento dei gas di scarico, sistemi in grado quindi di trasformare una comune vettura diesel Euro 5 in una più pulita vettura Euro 6. Questi kit sono caratterizzati principalmente da catalizzatori SCR che, sfruttando l'ammoniaca, consentono un migliore trattamento sia degli ossidi d'azoto (NOx) che del particolato (PM10) trasformando le attuali diesel Euro 5 in automobili conformi alla normativa Euro 6.

Ok ma i costi di aggiornamento?

La soluzione sembrerebbe bella che pronta ma purtroppo non si sono fatti i conti con i costi non di certo bassi di questi moderni kit di post trattamento. Si parla, infatti, di prezzi che si spaziano in un range tra i 1.400 e i 3.300 euro, costi che dovrebbero essere sostenuti o direttamente dagli automobilisti possessori di queste vetture Euro 5 o dalle stesse Case costruttrici. Circa i 3/4 degli automobilisti, pur non volendo sostituire la propria auto Euro 5, non sarebbero disposti a sostenere di loro pugno una spesa cosi consistente. Dal canto loro le Case automobilistiche, pur dovendo sostenere ingenti spese, preferirebbero progettare loro stessi i kit di trasformazione, invece di comprarli da produttori terzi, ma questa soluzione porterebbe a un allungamento della vita media delle auto in circolazione riducendo non di poco la vendita di auto nuove. La proposta però, secondo le ultime fonti, sarebbe allo studio del Governo tedesco che potrebbe stanziare un fondo da 5 miliardi di euro per l'operazione di aggiornamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News