Autovelox: senza banchina la contravvenzione è nulla

Multa non valida se sulla strada dove è posto l’autovelox non è presente una banchina di almeno un metro di larghezza.

1/5

Leggendo con attenzione il Codice della Strada si scopre una informazione molto interessante, un cavillo che potrebbe aiutare quegli automobilisti dal piede pesante a farla franca in determinate situazioni. Se, infatti, un autovelox viene installato su una strada dove non sono presenti piazzole o una banchina di almeno un metro di larghezza, allora la sanzione amministrativa (pecuniaria) può essere contestata perché la multa non risulta valida. La Legge precisa che il Prefetto può autorizzare l’uso dei misuratori elettronici della velocità, senza la contestuale presenza degli agenti (e quindi con contestazione differita del verbale, che viene spedito a casa e non contestato nell’immediatezza), solo sulle strade urbane principali e su quelle extraurbane secondarie. Tali strade, per definizione, devono avere una banchina di almeno un metro di larghezza. Se quindi la multa viene elevata da una postazione mobile su una strada senza banchina o con banchina piccola e stretta, allora la contravvenzione che vi viene inviata a casa è illegittima e per questo non valida. Va, infine, precisato che un autovelox può essere posizionato senza la presenza della relativa pattuglia solo in autostrada e sulle strade extraurbane principali mentre in ambito urbano devono sempre essere presenti gli agenti di Polizia preposti a fermare l’automobilista, pena la nullità della contravvenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News