a cura di Redazione Automobilismo - 18 giugno 2019

Autostrade: in arrivo i rincari dei pedaggi

Giusto in tempo per le vacanza estive, dal primo luglio scattano i rincari (+0,8%) delle tariffe ma solo su alcune tratte ben precise.

1/2

Come ogni anno con l’arrivo della stagione estiva ecco che i prezzi dei pedaggi autostradali subiscono un leggero rialzo. Anche questo anno non accadrà diversamente con Autostrade per l'Italia, la società che gestisce il maggior numero di chilometri di rete autostradale nel nostro Paese, che dal 1 luglio ritoccherà alcuni prezzi con un rincaro medio dello 0,8%, una cifra concordata purtroppo lo scorso ottobre con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a seguito della fine del periodo di congelamento delle tariffe.

Ad essere ritoccati saranno le Autostrade A24 e A25 con un possibile +19%, un salasso esorbitante innescato da un mancato accordo tra MIT e Strada dei Parchi, la società che gestisce queste due arterie autostradali, per la messa in sicurezza a livello sismico queste due autostrade non proprio in buono stato di salute. A queste due seguiranno alcune tratte delle principali autostrade controllate da Autostrade per l'Italia con un rincaro medio dello 0,8% mentre, diversamente da quanto si era appreso in precedenza, non verranno ritoccati al rialzo i prezzi delle Tangenziali di Milano con buona pace per i pendolari di Milano che erano già pronti a sobbarcarsi l’ennesimo aumento di circa il 2,62%. Un nuovo congelamento delle tariffe che dovrebbe durare per lo meno fino a fine anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News