a cura di Redazione Automobilismo - 28 febbraio 2019

Auto usate: i prezzi delle diesel in continuo calo

La sempre maggiore predilezione per quelle alimentate a benzina, gpl o metano ha spinto a ribasso i prezzi di quelle alimentate a gasolio.
1/3

A rilevarlo è stato niente meno che Autopromotec, l'istituto che si occupa di analizzare le tendenze nel mondo delle auto, il quale secondo l'indagine condotta negli ultimi mesi ha portato alla luce come il prezzo medio delle auto usate sia nuovamente calato, trascinato a ribasso dalla sempre minore scelta da parte degli italiani di vetture usate con motore a gasolio. Sembrerebbe, infatti, che le continue politiche di crociata contro il diesel, attuate da molti comuni e amministrazioni, stia causando uno scenario fortemente negativo per il mercato delle auto di seconda mano. Secondo lo studio, infatti, il prezzo medio delle vetture di seconda mano vendute l’anno scorso sarebbe diminuito del 3,3% rispetto al 2017.

Se però le auto usate e sopratutto quelle diesel continuano a perdere di valore pur aumentando i quantitativi di vetture immatricolate, il mercato del nuovo è riuscito persino ad incrementare i prezzi con un +1,9% nel 2018 rispetto al 2017. A questo va ad aggiungersi anche la sempre maggiore propensione per vetture cariche di optional e dotazioni e quindi sempre più care. L'istituto Autopromotec ha, infine, rilevato come anche la manutenzione e l'assistenza siano diventate più care e allo stesso tempo gli italiani nel 2018 ne abbiano fatto più uso. In questo caso l'aumento è stato del 1,2% mentre i costi per la manutenzione e le riparazioni sono cresciuti dell’1,3%, quelli dei lubrificanti dello 0,7% e quelli degli pneumatici dello 0,5%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News