Auto usate: come vanno gestiti gli stock sparsi sul territorio

Una serie di misure che le concessionarie dovrebbero sempre attuare per mantenere nel migliore stato possibile le auto di seconda mano prossime alla vendita.

1/5

Il parco di vetture usate è sicuramente una consistente fonte di guadagno per le concessionarie. Questi stock sparsi per il territorio nazionale, spesso di enormi dimensioni e a volte privi delle dovute misure di sicurezza e riparo da agenti atmosferici e calamità naturali, dovrebbero essere mantenuti nel migliore dei modi così da offrire al cliente, che acquisterà in futuro uno dei mezzi presenti al suo interno, una vettura quanto mai in ordine e perfettamente funzionante. Una condizione che, a quanto pare, non è poi così scontata visto che, stando a un sondaggio di CarGurus, circa l’80% dei rivenditori interpellati ha dichiarato che trovare auto in buone condizioni e al giusto prezzo è sempre più complicato.

Per rispondere quindi a questa problematica lo stesso CarGurus, uno dei principali marketplace di auto a livello mondiale, ha stilato una lista di consigli che possono tornare utili alla concessionarie che devono far fronte costantemente alla vendita di auto di seconda mano. In prima istanza secondo CarGurus ci si dovrebbe rifare unicamente agli stock più ricercati e famosi e comunque non focalizzarsi sempre sullo stesso o sui pochi stock a cui si fa riferimento di solito ma si dovrebbe estendere la propria ricerca così da trovare la migliore soluzione dal punto di vista qualitativo ed economico. In questa più ampia ricerca rientrano per esempio anche lo scambio parziale e l’acquisto di auto direttamente da privati.

Detto questo il prezzo di acquisto va sempre ben ponderato e contrattato per ingolosire il cliente senza per questo danneggiare la concessionaria. Come se non bastasse una perfetta manutenzione e cura dei modelli in vendita permette alla concessionaria di farsi trovare pronta al momento della vendita e nello stesso tempo garantisce una superiore percentuale di successo in materia di vendita. Infine, lo stesso personale di vendita va motivato a dovere con premi di produzione e le stesse auto in vendita vanno esposte nel migliore dei modi, dando ad ognuna il giusto spazio di visibilità e esaltando per ognuna i propri aspetti positivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News