a cura di Redazione Automobilismo - 20 dicembre 2018

Auto elettriche: installata la prima colonnina di ricarica in autostrada

Presso l’area di servizio Q8 di Rho Sud sarà finalmente possibile ricaricare le auto a batteria, oltre che effettuare il classico rifornimento di carburante, senza per questo dover uscire dalla normale rete autostradale.
Grazie ad un accordo tra Q8, compagnia petrolifera, ed Enel X, multinazionale italiana specializzata nella fornitura di energia elettrica, è stata finalmente installata la prima colonnina di ricarica veloce a 50 kW all'interno della rete autostradale. Fino adesso, infatti, i possessori di auto a batteria erano costretti a dover uscire dal percorso autostradale per andare alla ricerca di un stazione di rifornimento contenenti anche le colonnine per la ricarica di auto elettriche. Ora, invece, tutti i possessori di auto a batteria che si troveranno a viaggiare sul tratto autostradale A4 tra Milano e Torino potranno usufruire della prima stazione di ricarica rapida in autostrada, installata all'interno dell'area di servizio Q8 di Rho Sud.
L'accordo tra Q8 ed Enel X rientra nel progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), un programma, coordinato dall’Enel e finanziato dalla Commissione Europea, che trova pieno appoggio anche di alcuni costruttori come l’Alleanza Renault-Nissan, il Gruppo BMW e Volkswagen. Questo importante progetto, nato a inizio 2017, ha l'obiettivo di costruire un’infrastruttura di ricarica veloce per le auto elettriche lungo le principali strade ed autostrade in Italia e Austria. L’obiettivo del consorzio è quello di installare 180 colonnine in Italia e 20 in Austria entro il 2019 così da facilitare i trasferimenti a lungo raggio a bordo di automobili elettriche. Il progetto, che ha messo a disposizione fondi per un massimo di 4,2 milioni di euro, ad oggi ha già raggiunto l'installazione di più di 100 colonnine di ricarica rapida.
© RIPRODUZIONE RISERVATA