a cura di Redazione Automobilismo - 25 settembre 2019

Auto elettriche: in caso di incidente sono sicure?

In caso di uno scontro con un auto “tradizionale” con motore endotermico cosa accade? Le elettriche sono altrettanto sicure? E le termiche come si comportano?

1/6

Fino ad oggi i crash test delle comuni autovetture sono sempre stati eseguiti con impatti frontali, laterali o a diverse angolazioni contro ostacoli fissi oppure contro ostacoli mobili come vetture, camion, moto ma pur sempre con motore endotermico. L’avvento della mobilità a batteria ha però introdotto sulle nostre strade anche veicoli non più con motore termico ma con propulsore elettrico e pacco batteria. Questi moderni veicoli, tolti i problemi relativi al pacco batterie o alla possibilità di incendio, sono altrettanto sicuri? E in caso di incidente con una comune vettura con motore termico quale potrebbe essere l’epilogo?

La prima differenza tra le due tipologie di vetture da tenere in considerazione è sicuramente la differente massa totale con le elettriche che fanno registrare un peso sempre maggiore delle corrispettive auto con motore endotermico. Questa differenza potrebbe portare a considerare le elettriche come delle vetture leggermente più pericolose delle corrispettive con motore endotermico, perché in fisica se due corpi si scontrano, avanzando alla medesima velocità, quello con massa minore subirà i danni maggiori.

Non va però dimenticato che nelle auto elettriche, mancando nella parte anteriore un vero motore, tutto il muso e il cofano motore possono essere riprogettati per una migliore zona di deformazione controllata, una area insomma in grado di assorbire meglio l’urto causato da un incidente. Caratteristica che potrebbe quindi riportare in alto la sicurezza delle moderne vetture a batteria. Capite bene quindi come allo stato attuale non sia possibile dire quale delle due sia più sicura o se una delle due abbia delle mancanze in materia di sicurezza. Non ci resta quindi che attendere che l’Euro NCAP introduca nuovi test e nuovi standard per valutare anche questa tipologia di urti così da capire se sia garantito un livello di sicurezza minimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News