a cura di Redazione Automobilismo - 11 settembre 2019

Auto elettrica: batteria a zero? Come mi comporto?

Il modus operandi non è poi così diverso da quello utilizzato per rimettere in moto un auto a benzina o diesel rimasta in panne. Vanno solo utilizzati alcuni piccoli accorgimenti. Vediamo quali.

1/4

1 di 3

Quando si rimane a secco con una vettura benzina o diesel gli scenari possono essere diversi: nel caso del benzina basta chiamare un carro attrezzi per farsi portare al benzinaio più vicino, fare rifornimento e rimette il moto la vettura; nel caso del diesel, invece, la procedura potrebbe essere più complicata perché, se si arriva a svuotare anche la pompa del gasolio e quindi il sistema di alimentazione, non basterà più farsi portare da un carro attrezzi verso il benzinaio più vicino perché per poterla mettere in moto dovremmo purtroppo affidarci alle mani esperte di un meccanico, che dovrà riempire nuovamente la pompa del gasolio e tutto l’impianto di alimentazione per fare in modo che la vettura possa nuovamente accendersi.

Ma cosa succede se rimaniamo a piedi con una moderna vettura a batteria? Come dobbiamo comportarci se la nostra auto elettrica si ferma perché la sua batteria è completamente scarica? Per fortuna la situazione non è poi tanto diversa. Certo vanno tenuti in considerazione alcuni piccoli accorgimenti ma per fortuna non si arriva mai alla complessa procedura descritta per le vetture con motore a gasolio. Se si dovesse quindi arrivare a una reale autonomia dello 0% o di 0 km, eventualità davvero difficile da raggiungere, basterà chiamare l’assistenza che dovrà soccorrervi con un mezzo in grado di sollevare completamente l'auto e trasportarla su un pianale. Da qui vi basterà raggiungere la colonnina di ricarica più vicina, collegare la vettura e attendere le necessarie tempistiche di ricarica. Nessuna particolare procedura va attuata in caso di emergenza.

Vi sono però dei piccoli accorgimenti da tenere in considerazione. Se non si ha a disposizione un mezzo in grado di sollevare completamente la nostra vettura in panne allora dovremmo ricordarci di inserire la marcia folle, togliere il freno a mano ed evitarsi di farsi trainare per tratte chilometriche troppo lunghe. Non va comunque dimenticato che oltre al pacco batterie agli ioni di litio per la trazione anche sulle auto elettriche esiste la classica batteria a 12 Volt alla quale viene affidato il compito di far funzionare accensione, luci, radio e tutte le piccole utenze interne. Se si dovesse scaricare questa la vettura non sarà comunque in grado d accendersi ma vi basterà fare un ponte con i cavi e un’altra batteria simile per rimetterla in moto e da qui recarvi in un negozio di ricambi per la sua sostituzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News