Audi Q4 e-tron: l’elettrica su base Meb esce allo scoperto

La nuova Suv a batteria della Casa di Ingolstadt mette finalmente in mostra l’abitacolo e le tecnologie di bordo, lasciando tutti di stucco. Già ordinabile, arriverà in concessionaria a giugno a prezzi ancora da definire.

1/48

In attesa di poterla finalmente vedere nella sua versione definitiva, priva di camuffature che ne celano le reali forme esteriori, la nuova Audi Q4 e-tron ha mostrato per la prima volta alla stampa l’intero abitacolo e le tecnologie che albergano al suo interno, un pacchetto tanto avanzato quanto rispettoso dell’ambiente. La futura elettrica entry level di Ingolstadt, che porta al debutto nella gamma dei Quattro anelli il pianale Meb del gruppo Volkswagen, ha dimensioni simili a quelle della sorella Q3: l’auto è lunga 4590 mm, larga 1865 mm, alta 1613 mm e ha un generoso passo di ben 2760 mm. Misure che se da un lato garantiscono un’elevata abitabilità a bordo anche per cinque passeggeri, dall’altro offrono una generosa capacità di carico con un bagagliaio che spazia dai 520 litri iniziali fino ai 1490 litri, una volta ribaltati gli schienali del divano posteriore.

Se negli esterni, nonostante le pellicole, a far bella mostra sono i tipici stilemi degli Suv della gamma Q come la grande mascherina anteriore, a bordo però a farne da padrone è soprattutto l’altissimo livello tecnologico raggiunto. Seppure il layout replichi quanto già visto sui più recenti modelli della gamma Q, non mancano di certo interessantissime novità come: lo schermo dell'infotainment Mmi da 10,1 pollici (risoluzione di 1.540x720 pixel) oppure 11,6 pollici (risoluzione di 1.764x824 pixel), il quadro strumenti Audi Virtual Cockpit da 10,25 pollici su tutti gli allestimenti, l'head-up display con realtà aumentata e un volante a quattro razze con pulsanti di controllo touch come sugli smartphone.

Se quest’ultimo introduce il feedback aptico, la possibilità di gestire comandi con lo swipe e si avvale della corona riscaldabile, l’head-up display è forse quanto di più avanzato ed evoluto possiamo trovare a bordo della nuova Audi Q4 e-tron. Grazie, infatti, a un potentissimo processore, denominato AR Creator, l’head-up display è in grado di ricreare davanti al guidatore due distinte aree: la classica area statica, che fornisce le ben note informazioni di guida e che viene proiettata in modo fisso a una distanza di circa 3 metri dallo sguardo del guidatore, e la nuova area dinamica che, sviluppata su un campo visivo di circa 180 cm, offre importanti indicazioni sugli Adas e sulla navigazione con frecce di svolta, indicatori di uscita dalle rotonde e punti di partenza e di arrivo di un viaggio che galleggiano nell’aria a una decina di metri di distanza dal guidatore e si muovono in tempo reale insieme alla strada. Un processore a tal punto evoluto da prendere in considerazione persino i dati raccolti dalla telecamera anteriore, dai sensori radar e dal GPS così da sfruttarli per adattare al meglio le immagini virtuali all’ambiente circostante, stabilizzandole con una frequenza di 60 frame al secondo specie durante i movimenti improvvisi dell’auto come scuotimenti e vibrazioni della vettura.

Il pacchetto tecnologico è poi affiancato da un ambiente ricercato tipico del Brand tedesco con finiture ricercate che ben si sposano con un ampio uso di materiali riciclati tanto nei rivestimenti in microfibra o pelle, ricavati per il 45% da poliestere riciclato dalle bottiglie in PET, quanto nelle plastiche. Vi sarà poi la possibilità di scegliere tra i sedili normali o quelli sportivi con poggiatesta integrati, tra quattro colorazioni interne e svariati dettagli, colorazioni e cuciture in base all’allestimento scelto. Non ancora svelati, invece, i dettagli tecnici come neanche la capacità della batteria ma solo qualche accenno all’autonomia che dovrebbe aggirarsi intorno ai 500 km secondo il ciclo Wltp.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime