Audi Q2 restyling: ora con fari Matrix Led e maggiore assistenza alla guida

Disponibile entro la fine dell’anno, il nuovo crossover entry level di Ingolstadt mette la quinta su tecnologia, contenuti e comfort a bordo.

1/13

Il piccolo crossover della Casa dei Quattro Anelli si aggiorna, introducendo alcune novità dal punto di vista del design, dei contenuti e della tecnologia. Guardandola con occhio critico non passano di certo inosservati il frontale ridisegnato, le forme maggiormente squadrate, il posteriore con il nuovo estrattore, le prese d’aria maggiorate, i proiettori Matrix Led (prima assoluta su questo modello) e le dimensioni generali che, invece, non hanno subito mutazioni rispetto al modello pre restyling.

Entrando in abitacolo non passano di certo inosservati il design poligonale del cruscotto, i nuovi rivestimenti in microfibra dinamica al posto dell’Alcantara, oltre naturalmente ai profili decorativi e retroilluminazione, disponibile in 10 tonalità, di plancia, consolle e della zona del tunnel dove si appoggiano le ginocchia. Come se non bastasse il restyling ha apportato una bella iniezione di tecnologia con un ampliamento dei servizi Audi Connect e una maggiorazione sistemi di assistenza alla guida derivati dai modelli di categoria superiore.

Immancabile naturalmente il sistema di navigazione MMI Plus con MMI Touch con schermo che passa dai precedenti 7 pollici agli attuali 8,3 pollici. Chiudono il cerchio, infine, le motorizzazioni che al lancio sul mercato, previsto per la fine del 2020, saranno composte unicamente dal motore quattro cilindri benzina ad iniezione diretta 1.5 (35) TFSI da 150 CV. Solo successivamente arriveranno anche altre motorizzazioni sia benzina che diesel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime