Audi: le auto riconosceranno presto anche i semafori

I nuovi sistemi ADAS incorporeranno anche un avanzato dispositivo in grado di leggere i semafori e calcolare i tempi del verde semaforico.

1/7

Denominato Audi Traffic Light, è il nuovo sistema di sicurezza e assistenza alla guida che la Casa dei Quattro Anelli ha intenzione di inserire all’interno delle proprie vetture. Si tratta per ora solo di un progetto pilota, che è stato avviato nelle città di Dusseldorf e Ingolstadt in modo da valutarne tanto le potenzialità quanto le criticità, ma che è già attivo in alcune città americane come New York City e Washington D.C. Si tratta nello specifico di un avanzato sistema, facente parte della tecnologia V2I (Vehicle-to-Infrastracture), che permette all’auto di leggere i semafori e calcolare i tempi del verde semaforico così da sapere in anticipo se il prossimo semaforo avrà luce verde o rossa al nostro sopraggiungere. Un utile sistema di sicurezza che permetterà oltremodo di adeguare la velocità in base a queste tempistiche così da sfruttare una sorta di “onda verde” e in questo modo risparmiare energia o carburante.

L’Audi Traffic Light si compone nello specifico di due sottosistemi: il Green Light Optimized Speed Advisory che in contatto con una centrale operativa individua la lanterna semaforica, si informa sulle logiche del suo funzionamento e aiuta il conducente calcolando la velocità ottimale per raggiungere l'incrocio senza dover interrompere la marcia; il Time To Green che, in caso di impossibilità a evitare il semaforo rosso, aziona il conto alla rovescia al ''verde'' proiettandolo direttamente sul quadro strumenti. Questo innovativo sistema di interazione con le infrastrutture verrà pian piano introdotto sui nuovi modelli e arriverà in definitiva anche in Italia, non prima però che venga siglato un accordo con le autorità del traffico locali. Per poter usufruire di questo avanzato sistema si dovrà avere a bordo il sistema Audi connect Navigation & Infotainment.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News