a cura di Redazione Automobilismo - 02 agosto 2019

Audi: il 5 cilindri durerà ancora a lungo

Il reparto Audi Sport è sicuro che le nuove normative sulle emissioni non saranno in grado di mettere fine alla gloriosa carriera dell’inimitabile 5 cilindri sovralimentato di Ingolstadt.

1/13

1 di 3

Secondo le ultime indiscrezioni giunteci in redazione il tanto amato 5 cilindri della Casa dei Quattro Anelli dovrebbe non avere vita breve, con buona gioia di tutti noi appassionati di motori. A dirlo sono stati nientemeno che gli ingegneri e i progettisti del reparto corse Audi Sport, i quali sono per così dire fiduciosi che nemmeno le nuove normative sulle emissioni saranno in grado di interrompere la gloriosa carriera del 5 cilindri sovralimentato di Casa Audi. “Ogni volta che lanciamo un nuovo modello dotato di quel cinque cilindri, riceviamo il feedback più che positivi”. Parole inequivocabili di Annette Mollhoff, Audi Sport product planner. “Per la EU7 abbiamo prototipi di tutti i nostri motori, ma è questione di quanto puoi permetterti di investire per raggiungere un certo obiettivo. Per il cinque cilindri, abbiamo un prototipo molto, molto promettente” aggiunge il CEO di Audi Sport Oliver Hoffmann.

Il cinque cilindri Audi è ancora oggi amatissimo, è una icona del brand e lo scorso anno è stato nominato miglior motore al mondo. Per questo motivo Audi ha fatto di tutto per conservarlo, a partire dagli interventi necessari perché rispettasse le sempre più severe normative sulle emissioni. Si tratta, per chi non se lo ricordasse, di un motore TFSI da 2.5 litri 5 cilindri turbo benzina in grado ora di erogare ben 400 CV e 480 Nm. La coppa dell’olio è in magnesio, la pompa dell’olio è in alluminio, il monoblocco è in alluminio, l’albero motore è cavo ed i pistoni in alluminio integrano canali per il raffreddamento dell’olio. La sequenza di scoppio è 1-2-4-5-3 con un intervallo tra uno scoppio e l’altro di 144° così da generare un sound particolare agli scarichi. Il turbocompressore spinge l’aria fresca in aspirazione con una pressione massima di 1,35 bar relativi.

Le camme di aspirazione e scarico possono essere regolati secondo la necessità. Sul lato di scarico, il sistema Valvelift Audi (AVS) modifica la durata di apertura della valvola su due livelli a seconda della particolare condizione del motore. Per una migliore preparazione della miscela, il nuovo motore TFSI 2.5 funziona con un sistema di doppia iniezione. Esso fornisce la possibilità di iniettare combustibile nel collettore di aspirazione e direttamente nella camera di combustione. Al motore è abbinato un cambio S-Tronic da 7 rapporti (doppia frizione) e un differenziale posteriore sportivo Quattro con una frizione multi disco comandata elettroidraulicamente per la gestione della coppia tra anteriore e posteriore.

1/7
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News