a cura di Redazione Automobilismo - 13 July 2018

Audi e Huawei: accordo per le auto connesse

Il memorandum d’intesa, firmato dai due colossi, porterà alla creazione di auto sempre più connesse, intelligenti, sicure e a guida autonoma.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/6

    Non si sente parlare d’altro: le auto del futuro saranno connesse, elettriche e a guida autonoma. La Casa dei Quattro Anelli, un po' per non farsi trovare impreparata e un po' per dare sempre più il suo contributo allo sviluppo di questa nuova tecnologia, ha siglato un nuovo patto d’intesa con Huawei, l’azienda cinese di telecomunicazioni, per la creazione di soluzioni di connettività sempre più avanzate ed efficienti, in grado cioè di far interagire e dialogare tra di loro e con le infrastrutture che le circondano le auto sulle quali viaggeremo nel futuro.

    Sempre più insieme

    Un perfetto e completo dialogo e una precisa e continua comunicazione sono i cardini alla base di una guida autonoma di livello 5. I due gruppi industriali, già partner nel settore, hanno quindi deciso di rafforzare la loro partnership a lungo termine in modo da creare collegamenti sempre più sicuri e veloci così da gestire in modo ottimale lo scambio di informazioni con le infrastrutture e tra veicoli per ottimizzare i flussi del traffico e migliorare la sicurezza sulle strade.

    Protocollo LTE-V

    Già partner l’uno dell’altra da diversi anni, i due colossi hanno così dato vita a un progetto pilota nella città cinese di Wuxi per la creazione di un protocollo di comunicazione ultra veloce tra le vetture. Ora però si è deciso di avviare anche la seconda fase di questo progetto così da sviluppare e testare nuovo standard LTE-V per la trasmissione dati ad alta velocità, un protocollo grazie al quale i guidatori ricevono informazioni in tempo reale su stato del traffico, semafori e possono tener monitorati gli incroci lungo il tragitto.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime