Audi e-tron GT e Audi RS e-tron GT: buona la prima

La berlina coupé sportiva della Casa di Ingolstadt vanta due motori elettrici, la trazione integrale, fino a 646 CV e 880 Nm e un’autonomia di circa 488 km. Arriverà nel secondo trimestre a prezzi superiori ai 100.000 euro.

1/24

L’attesa è finita, la Casa dei Quattro Anelli ha finalmente svelato in anteprima mondiale con un evento online la versione definitiva della nuova Audi e-tron GT. La berlina sportiva di Ingolstadt, assemblata sulla stessa catena di montaggio dell’Audi R8 V10, è la prima supercar completamente elettrica del Marchio e per questo motivo si avvale di “chicche” tecniche e tecnologiche di primo livello.

Lunga 499 cm, larga 196, alta 141 e con un passo di 290 cm, è una filante berlina a quattro porte con lineamenti da coupé che, forte della sua immagina da sportiva di razza, non rinuncia al rango di ammiraglia. Accattivante e grintosa, si fregia di venature sul cofano, passaruota ben sagomati, coda sfuggente, profilo del tetto ribassato ed elementi aerodinamici attivi (come le prese d’aria anteriori o lo spoiler posteriore) per ottenere un coefficiente di resistenza aerodinamica pari a 0,24. Eleganza e sportività che si ritrovano anche negli interni dove lo stile minimalista è impreziosito da un lato dall’utilizzo di materiali riciclati e di tessuti alternativi per i rivestimenti e dall’altro dal consueto ed elevato contenuto tecnologico tipico dei modelli di Ingolstadt: Audi Virtual Cockpit da 12.3 pollici, infotainment MIB3 con display touch da 10.1, sistema di navigazione MMI plus ed Head-Up Display.

Realizzata sulla stessa piattaforma della Porsche Taycan, la J1, l’Audi e-tron GT condivide con la cugina di Zuffenhausen anche buona parte del powertrain e dell’elettronica di bordo. Grazie a soluzioni derivate direttamente dalla Formula E la granturismo elettrica è equipaggiata con due motori elettrici sincroni a magneti permanenti (uno all’anteriore e uno al posteriore) ma offerta in due diverse varianti: la e-tron GT quattro, con 530 CV e 630 Nm di coppia massima, e la più potente RS e-tron GT, capace di 646 CV e 880 Nm. Alla base dei due modelli vi sono sempre 2 motori elettrici, uno per asse, che permettono di garantire una vera e propria trazione integrale priva di differenziali centrali e alberi di trasmissione. Il motore anteriore da 238 CV ha una trasmissione a singolo rapporto, mentre quello posteriore da 435 CV per la e-tron GT o 456 CV per la RS e-tron GT può sfruttare un cambio a due marce, con tanto di differenziale a slittamento limitato. Un powertrain da urlo che è capace di farle archiviare la pratica dello 0-100 km/h rispettivamente in 4,1 secondi e 3,3 secondi e di farle raggiungere una velocità massima di 245 km/h per la prima o di 250 km/h autolimitati per la seconda.

1/37

Ad alimentare i due motori ci pensa un pacco batterie da 800 V - sistemato sotto il pavimento al fine di abbassare il baricentro e garantire una distribuzione dei pesi 50:50 - formato da 396 celle suddivise in 33 moduli e con una capacità netta di 86 kWh (93 kWh lordi) che è capace di assicurare un’autonomia massima dichiarata di 488 km per la e-tron GT e di 472 km per la RS e-tron GT secondo lo standard di omologazione WLTP. Tale accumulatore, anche grazie a un avanzato sistema di raffreddamento con quattro circuiti del refrigerante separati, può essere ricaricato fino a una potenza massima di 270 kW così da ricaricarsi in linea teorica fino all'80% in poco più di 23 minuti o di garantire un’autonomia fino a 100 km in soli 5 minuti di ricarica. Naturalmente sarà possibile ricaricarla anche con la corrente alternata finoa 22 kW a fronte però di tempi di attesa sicuramente più lunghi.

Sotto pelle trovano poi posto differenziale autobloccante meccanico sull'asse posteriore per la e-tron GT o differenziale autobloccante elettronico a pacco frizioni sempre sull'asse posteriore per la RS e-tron GT, sospensioni pneumatiche a doppio braccio oscillante con molle ad aria a tripla camera, ammortizzatori adattivi e barre antirollio attive, asse posteriore sterzante, fondo scocca piatto, impianto frenante in acciaio (di serie) o carboceramico (optional) o in carburo di tungsteno (riservato alla variante RS) e cerchi in lega leggera da 19, 20 o 21 pollici. Il tutto condito però da un peso complessivo non trascurabile che ferma l’ago della bilancia a ben 2.300 kg. La rivale di Tesla Model S e Porsche Taycan è anche la prima sportiva elettrica corredata di un sound “virtuale” in grado di emozionare e coinvolgere quasi come il suono rilasciato da un prestazionale motore endotermico. Un e-sound virtuale che ha il duplice pregio di evidenziare la natura elettrica dell’auto e di sottolinearne l’indole sportiva che all’interno della nuova e-tron GT viene riprodotto da ben 2 altoparlanti anteriori, 1 speaker posteriore e altri 2 altoparlanti dedicati nelle portiere posteriori.

1/47

Le ultime news video


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime