a cura di Redazione Automobilismo - 07 November 2018

Aston Martin Valkyrie: l’hypercar è sempre più vicina

Alcune foto su Instagram ci hanno svelato come sarà realmente in versione definitiva: una silhouette esterna e un design interno sempre più simili a un’auto da corsa.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/3

    La Casa di Gyadon ha finalmente rilasciato le immagini ufficiali della sua prossima hypercar ma, invece, di rilasciarle nella rete, come di solito viene fatto dalle altre Case, ha preferito pubblicarle direttamente sul suo profilo Instagram ufficiale, mandando letteralmente nel pallone il social network. Dopotutto la Valkyrie, l'hypercar stradale da 1.130 CV che la Casa britannica sta sviluppando insieme alla Red Bull Racing, ha fin da subito attratto l’attenzione dei molti appassionati. Non potevano quindi non destare clamore le nuove foto ritraenti gli esterni e gli interni definitivi della potentissima hypercar inglese.

    Carbonio avanti tutta

    Le inedite immagini mostrano non solo alcuni particolari inediti della supersportiva, come la verniciatura a due toni che caratterizzerà la carrozzeria, ma anche il design definitivo con un “naso” meno pronunciato rispetto alla concept car del 2017, proiettori installati negli archi passaruota anteriori, nuovi sfoghi dell'aria dietro alle ruote e altri sfoghi alla base del parabrezza. A parte questo la Valkyrie, messa a punto sotto la supervisione di Adrian Newey, l'ingegnere inglese fra i progettisti più titolati di sempre in Formula 1, vanterà elementi studiati in funzione della massima efficienza e in vista di un’aerodinamica simile a una macchina da corsa. Non vi saranno per esempio gli specchietti laterali, sostituiti da due telecamere all'esterno e due schermi nell'abitacolo, per non rovinare il flusso aerodinamico.

    Pedigree da Motorsport

    Il resto della silhouette sarà impreziosita da fiancate scavate, un tetto ribassato, una grande ala posteriore e numerosissimi componenti in carbonio. Fibra di carbonio che ritroveremo anche negli interni a partire dalla vasca dell’abitacolo che lascerà trapelare elementi a vista. L’interno sarà poi completato da un volante multifunzione con display integrato che sostituisce il classico quadro strumenti, due sedili in puro stile Formula Uno ricavati nella fibra di carbonio del telaio e rivestiti con piccole porzioni di Alcantara imbottita e da un touch screen dell’infotainment posizionato al centro della plancia. Sotto pelle, infine, chiuderanno il cerchio un poderoso motore aspirato V12 da 6.5 litri, capace di erogare la bellezza di 1.146 CV, e numerosi elementi aerodinamici indispensabili per schiacciare l'auto a terra alle alte velocità. Con soli 1.030 kg di peso, la nuova Aston Martin Valkyrie sarà prodotta in 150 esemplari da strada e 25 da pista con prezzi a partire da 2,8 milioni di euro.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime