di Giorgio Sala - 19 giugno 2019

Aston Martin battezza la Valhalla

Presentata al Salone di Ginevra con il nome di AM-RB 003, la Casa inglese ha finalmente dato il nome alla sua prossima vettura. Aston Martin continua così la tradizione delle "V" e inizia una nuova era ibrida

Aston Martin Valhalla

1 di 2

È stato presentata allo scorso Salone di Ginevra con il nome in codice "AM-RB 003" assieme alla sorella Vanquish Vision Concept, adesso Aston Martin ha finalmente dato il nome alla sua hypercar con motore centrale sviluppata con Adrian Newey e Red Bull Advanced Technologies. Gli uomini di Gaydon hanno deciso di chiamare la loro ultima creazione “Valhalla”, proseguendo così il filone tematico della mitologia norrena. Il Valhalla è il paradiso dei guerrieri mitologici del nord Europa, e questa nuova vettura segue così l’Aston Martin Valkyrie (termine inglese di “Valchiria”) verso il paradiso… delle prestazioni! La vettura sarà dotata di un motore V6 turbo abbinato a un sistema ibrido, e ne verranno costruite appena 500 unità.

1/14 Aston Martin Valhalla
I nomi delle Aston Martin hanno sempre catturato l'attenzione

Oltre a questi nomi delle divinità nordiche, Aston Martin continua la tradizione delle loro auto il cui nome inizia con la lettera “V”: la prima in assoluto è stata la DB2 Vantage del 1951. Da quel momento si sono susseguite auto con motore la cui disposizione dei cilindri, negli anni recenti, è sempre stata a “V”. Andy Palmer, presidente di Aston Martin Lagonda, è entusiasta di questa novità: “I modelli Aston Martin hanno sempre attirato molta attenzione. Sono particolari perché catturano un’emozione o raccontano una storia. Dopo la Valkyre, anche la Valhalla vuole dire la sua, inoltre continua un filone che si ricollega fino alla primissima Vantage. I fortunati che potranno possederne una sapranno apprezzare e riconoscere le connotazioni gloriose di questo nome”.

1/7 Aston Martin Valhalla
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News