a cura di Redazione Automobilismo - 11 aprile 2019

Asfalto stradale: con il grafene diventa un super asfalto

Migliori caratteristiche meccaniche, fisiche e chimiche per la nuova tipologia di asfalto in sperimentazione nella città Capitolina.
1/3

La ditta bergamasca Iterchimica, in collaborazione con Directa Plus, ha dato via al nuovo super asfalto al Grafene. Si, avete capito bene. Il Gipave, questo il nome del nuovo super asfalto, promette migliori caratteristiche meccaniche, fisiche e chimiche rispetto a un comune asfalto tradizionale. Grazie, infatti, a una resistenza alla fatica superiore del 250%, a una forza di resistenza al passaggio dei veicoli superiore del 35%, a un modulo di rigidezza più alto del 46% e a valori di ormaiamento (traccia lasciata dagli pneumatici) inferiori del 35%, il nuovo asfalto promette un aumento della vita utile, un incremento della resistenza al passaggio dei veicoli e alla deformazione e una riduzione della traccia lasciata dagli pneumatici.

Naturalmente prima di poterlo utilizzare è stato sottoposto a numerosi test e a una fase di sperimentazione che ha coinvolto alcune strade della Capitale. Nello specifico, ad essere interessata dalla sperimentazione è stata la strada Provinciale Ardeatina a Roma, la quale ha usufruito del rifacimento dei due strati più superficiali di una sezione lunga un chilometro. Dallo scorso novembre le performance del manto stradale sono state costantemente monitorate da Iterchimica in collaborazione con un laboratorio indipendente. Da queste verifiche è scaturito che il nuovo asfalto al Grafene può essere riutilizzato anche per i prossimi lavori di rifacimento. Ecco perché Iterchimica e Directa Plus stanno valutando di replicare l’esperimento sia in altre zone d’Italia sia all’estero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News