a cura di Redazione Automobilismo - 14 gennaio 2019

SPARCO: protagonista alla fiera Autosport International

La multinazionale italiana ha presentato le ultime novità di prodotto all'interno della maggiore esposizione europea dedicata al mondo del racing.
1/7
A sei anni dall’ultima partecipazione la multinazionale SPARCO, eccellenza italiana nel campo della produzione di equipaggiamento e accessori per il motorsport, è ritornata ad Autosport International, la più importante esposizione europea dedicata al mondo del racing che è andata in scena da giovedì 10 a domenica 13 gennaio 2019 all'interno del National Exhibition Centre di Birmingham, nel Regno Unito. Durante questi quattro giorni la multinazionale italiana ha esposto le ultime novità di prodotto, approfittando del gremito pubblico internazionale accorso per questo importante evento che raccoglie il meglio della tecnologia automotive, dal karting alla Formula 1.
Nel padiglione Autosport Engineering, dedicato ai professionisti della tecnologia applicata al motorsport e alle soluzioni tecnologiche più all’avanguardia, e più precisamente allo stand E470 (Hall 3A) i visitatori hanno avuto modo di conoscere da vicino le più recenti novità messe a punto per garantire a chi corre la massima sicurezza e prestazioni ancora più elevate. Tra le numerose novità è impossibile non citare la gamma di sedili racing QRT, i più leggeri e resistenti al mondo, realizzati grazie al processo Quick Resin Technology che consente di produrre scocche in vetroresina all’avanguardia, riducendo fino al 30% il peso complessivo e migliorando fitting e sicurezza.
Oppure la cintura Prime H10 che nasce, invece, per affrontare lo sfidante contesto della F1. Grazie, infatti, a parti metalliche in leghe di alluminio e di titanio e a una progettazione in parallelo di componenti tessili e meccaniche, il processo è stato ottimizzato a tal punto da ottenere geometrie ottimizzate e un peso complessivo di poco superiore ai 400 grammi. O ancora l'inedito sistema Trackmate di rilevamento e analisi dati che, grazie alla tecnologia WIFI e Bluetooth Low Energy, consente la massima efficacia nell’analisi delle performance, andando persino ad analizzare le traiettorie, le velocità di percorrenza, le accelerazioni ed anche il miglior giro teorico. O, infine, gli innovativi sistemi d’estinzione ad azionamento sia elettrico che meccanico che, avendo dimensioni ridotte e pesi estremamente contenuti, sono progettati per le monoposto e conformi al regolamento FIA.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News