16 September 2022

Nuova Dacia Manifesto

E' una concept che anticipa molte delle funzionalità che troveremo sui prossimi modelli Dacia. Si chiama Manifesto, ha un look a metà tra un buggy e fuoristrada vero e non uscirà mai dalle linee di produzione in questa forma, ma....

E' una concept che anticipa molte delle funzionalità che troveremo sui prossimi modelli Dacia. Si chiama Manifesto, ha un look a metà tra un buggy e fuoristrada vero e non uscirà mai dalle linee di produzione in questa forma. E' ricca di soluzioni originali, un’auto essenziale, robusta, accessibile ed ecologicamente ...performante.

Niente filtro tra i passeggeri e l’ambiente: non ci sono né porte, né finestrini, né parabrezza. Si è totalmente immersi nella natura. E per le attività all’aria aperta offre un piano di lavoro che può svolgere molteplici funzioni, invece del portellone posteriore.

I passeggeri possono stare vicini alla natura, rimanendo comunque connessi ai servizi offerti dallo smartphone: semplice, performante ed economico, l’approccio Bring your Own Device di Dacia permette di integrare perfettamente lo smartphone alla plancia e al computer di bordo. Un sistema già proposto su diversi modelli della marca, destinato ad evolversi ulteriormente in futuro.

La concept svela un’altra innovazione che si ritroverà nei futuri modelli: YouClip, un sistema che permette di fissare con grande facilità una serie di accessori utili e modulabili.

Infine, per ottimizzare il tutto è previsto un unico faro anteriore. Il faro è inoltre estraibile per trasformarsi in una potente torcia.

Tra le altre caratteristiche, la trazione integrale, una generosissima altezza libera dal suolo, ruote di grandi dimensioni e una carrozzeria in grado di resistere ai terreni più impervi.

Gli interni sono lavabili con un semplice getto d’acqua e il rivestimento amovibile dei sedili si trasforma in sacco a pelo in pochi secondi.

La carrozzeria del Concept MANIFESTO utilizza in gran parte plastica riciclata, derivata dalla trasformazione dei polimeri usati e con una resa finale screziata nota come Starkle.

Anche l’abitacolo è allestito con materiali naturali, come il sughero, che riveste la plancia. Come nelle ultime Dacia, anche qui le cromature decorative sono scomparse.

I pneumatici airless sono un altro elemento innovativo del veicolo in quanto puntano all’ecologia e al risparmio. L’idea di fondo è la durabilità: non si possono forare e si mantengono per tutta la durata di vita del veicolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA