10 October 2021

AMG DRIVING ACADEMY

Una giornata in pista con le cattivissime Mercedes. Guida sicura e prestazioni: è quello che offrono i corsi organizzati da AMG Italia con i modelli più sportivi di Mercedes. Un’esperienza di “Per...

Una giornata in pista con le cattivissime Mercedes Guida sicura e prestazioni: è quello che offrono i corsi organizzati da AMG Italia con i modelli più sportivi di Mercedes. Un’esperienza di “Performance Training” avanzato con piloti professionisti tanto istruttiva quanto coinvolgente, come abbiamo verificato personalmente sul circuito Tazio Nuvolari di Cervesina di Paolo Moroni.

L'occasione è ghiotta e non ce la lasciamo sfuggire. Una giornata di “Performance Training” per imparare divertendosi con muscolose vetture stradali che strizzano l’occhio alla pista. Una giornata speciale di scuola e sport, guida sicura e prestazioni, ragione e passione.

Ovvero ciò che offrono i corsi di AMG Italia: un’esperienza di driving avanzato e consapevole nei maggiori autodromi italiani (ma anche sul ghiaccio di rinomate località invernali) con le “fuoriclasse di serie” che dai primi anni 70 danno ancor più luce alla Stella Mercedes.

L’appuntamento è di primo mattino all’autodromo Tazio Nuvolari di Cervesina (PV), con la sua piacevole pista di 2.805 mt (rettilineo di 720 mt da oltre 270 orari), larga 12/16 mt con 11 curve.

Ad accoglierci lo staff della Academy con tre giovani istruttori - piloti professionisti - ad ognuno dei quali viene affidato un gruppo di 6 “studenti” al massimo. Ad attenderci una decina di vetture (A 35 e 45 S turbo; CLA 35 turbo; C 43 biturbo; GT 63 S V8 biturbo) con cambio automatico e a palette, P Zero super ribassate e “marcate” (ovvero studiate e sviluppate per il modello specifico), configurazioni, mappature e controlli infiniti e supersicuri e con potenze da circa 300 a oltre 600 cv che solo a guardarle incutono un certo rispetto.

Dopo il briefing teorico che nella pratica si può sintetizzare nella massima “La macchina va dove l’occhio guarda” - utilissimo per indirizzare chi non ha mai calcato piste e montato tanta cavalleria - si passa agli esercizi.

L’allievo è solo in auto, l’istruttore lo guida via radio. Fatte le corrette regolazioni personali braccia/volante (ovvero mani alle 9.15) e gambe/sedile, si scende in pista per la frenata sportiva, praticamente un “calcio” al pedale con spinta a fondo; poi per la traiettoria in curva con l’individuazione del punto di corda, la frenata e l’accelerazione; quindi si passa all’acquisizione e alla pratica del controsterzo per ovviare alla perdita di aderenza posteriore innescato sul bagnato.

La mattinata si chiude con l’esercizio “lead & follow” in pista: l’istruttore guida una piccola carovana e aumenta la velocità di percorrenza ad ogni giro. Utile per mettere a prova i "fondamentali" acquisiti. Incrementando il ritmo turno dopo turno, si mette in pratica così tutto ciò che si è appreso durante la prima parte del corso.

A questo punto la pausa pranzo è attesa e meritata. Nel pomeriggio tutti in pista appassionatamente, liberi di mettere in pratica gli insegnamenti sul filo dei 200 orari. Foto di rito e tutti a casa.

Il costo del corso entry level (c’è anche l’avanzato) non è indifferente. Ma chi se lo può permettere non resterà certamente deluso.

Queste le prossime date:

Corso AMG Performance Training - Autodromo di Modena (MO), 12 ottobre 2021

Corso AMG Advanced Training - Autodromo di Imola (BO), 21 ottobre 2021

AMG Winter Sporting - Livigno (SO), 9, 10 e 11 dicembre 2021

© RIPRODUZIONE RISERVATA