a cura di Redazione Automobilismo - 14 novembre 2019

Alfa Romeo: in futuro più SUV elettrici ma meno sportive

Un aggiornamento del piano industriale della Casa di Arese vede per il futuro una maggiore propensione per i modelli a ruote alte e zero emissioni a discapito dei modelli sportivi, iconici e storici.

1/7

La forte crisi del settore automotive, la minore crescita industriale e la recente partnership con il colosso PSA ha spinto la Casa del Biscione a rivedere i suoi piani aziendali per il futuro, aggiornando quello che può essere definito il palinsesto delle uscite di nuovi modelli previsti per il futuro. Come sempre più spesso accade, però, questa modifica non andrà in contro ai gusti degli appassionati o dei fedelissimi del Marchio italiano ma punterà verso quei segmenti più redditizi e verso quelle novità che con più facilità troveranno spazio nel mercato nel prossimo futuro. Ecco perché, contrariamente a quanto affermato in precedenza, in futuro Alfa Romeo punterà sempre più a modelli SUV, a maggior ragione se sono elettrici, togliendo però ampio spazio a quei modelli che da sempre hanno creato emozione.

Prime a risentire delle logiche di mercato e delle sempre più stringenti normative sulle emissioni saranno la GTV e la 8C che non vedranno più la luce con la realizzazione di nuovi modelli. Al loro posto tra il 2021 e il 2022 arriveranno però due SUV: un crossover di piccole dimensioni con motorizzazione a batteria e la versione definitiva del concept Tonale con sistema ibrido plug-in. Confermate per fortuna le Giulietta e Stelvio in versione restyling, eliminate le varianti a batteria di aquesti due modelli ma confermate le versioni ibride.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News