Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020: restyling tecnologico

Implementata la guida semiautonoma di livello 2 e un nuovo impianto multimediale touchscreen mentre rimangono invariate le schede tecniche di entrambi i modelli del Biscione. Al momento non si conosce ancora il listino delle due vetture.

1/28

Dopo l’aggiornamento che lo scorso novembre aveva coinvolto le versioni per così dire normali, dando letteralmente vita ai model year 2020, sono stati finalmente svelati anche gli aggiornamenti che riguardano, invece, le varianti più pepate. Stiamo parlando naturalmente delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio in versione Model Year 2020. Per prima cosa chiariamo fin da subito, e questo potrebbe deludere buona parte di voi, che nessun incremento prestazionale è stato previsto per le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio. Sotto al cofano continua a pulsare quindi l’iconico 2,9 litri V6 biturbo benzina sempre in configurazione da 510 CV e 600 Nm al cui fianco troviamo l’affidabile cambio automatico con convertitore di coppia e 8 rapporti by ZF e la semplice ma divertente trazione posteriore per la Giulia o la più sofisticata ma altrettanto divertente trazione integrale per la Stelvio.

Le novità però si sono concentrate più sotto l’aspetto tecnologico e di sicurezza. Le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY2020 vedono, infatti, l’introduzione di tutti gli aggiornamenti già visti sulle versioni per così dire normali con alcune novità tanto in ambito tecnologico quanto dal punto di vista estetico e degli interni. In prima istanza troviamo, infatti, nuovi e più completi assistenti alla guida e sistemi di sicurezza, come il cruise control adattivo e il mantenitore attivo della corsia, che, assieme al riconoscimento della segnaletica stradale e al monitoraggio dell’angolo cieco e altro ancora, portano al Livello 2 le capacità del sistema di guida semiautonoma. Al pacchetto di sistemi di aiuti alla guida si affianca ora un nuovo sistema multimediale di infotainment, col nuovo schermo touch da 8,8 pollici a cui non mancherà la rotellona sul tunnel centrale, caratterizzato da una grafica rinnovata, compatibilità Alexa e Google Assistant, connettività avanzata con hotspot Wi-Fi e piano di ricarica wireless per gli smartphone compatibili.

Dal punto di vista estetico, infine, le nuove varianti MY2020 saranno riconoscibili grazie alla nuova finitura brunita dei fanali, dei loghi e della mascherina e le inedite verniciature ispirate alle Alfa Romeo del passato: sono il Verde “Montreal”, il Rosso “Villa d’Este”, l’Ocra “GTJunior”. Sulla Stelvio Quadrifoglio sono inoltre disponibili nuovi cerchi in lega maggiorati da 21”, mentre per entrambe le vetture è previsto un nuovo impianto di scarico sportivo (optional) firmato Akrapovič e caratterizzato dai terminali di scarico in carbonio.

1/3
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime