Alfa Romeo 4C a batteria grazie a Yamaha

La Casa dei Tre Diapason ha trasformato la sportiva due posti del Biscione in una performante vettura ecologica.

1/7

Qualcuno potrebbe gridare allo scandalo ma purtroppo il “danno” ormai è stato fatto. La Yamaha ha, infatti, portato a termine un progetto ambizioso e inusuale, quello di rendere elettrica la sportivissima Alfa Romeo 4C. La vettura del Biscione è stata, infatti, usata dalla Casa giapponese come muletto per presentare il suo primo motore elettrico ad altissime prestazioni della Casa dei Tre Diapason. La sportiva due posti del Biscione è stata in questo modo trasformata in una ecologica e performante vettura a batteria. Nello specifico alla base del progetto è stato scelto un motore elettrico asincrono a magneti permanenti, in grado di sviluppare una potenza compresa tra 47 e 272 CV (35-200 kW). Progetto che, facente parte del piano di sviluppo tecnologico “Trasforming Mobility”, ha scelto come vettura ideale proprio l’Alfa Romeo 4C per il suo telaio in fibra di carbonio del peso di appena 65 kg e per il suo peso totale di soli 1.000 kg. Purtroppo per ora non abbiamo nessun altro dato in merito alla sua scheda tecnica ne tanto meno valori di prestazioni, consumi, autonomia o capacità del pacco batteria. Possiamo semplicemente goderci un breve video, diffuso da Yamaha, in cui la coupé sportiva di Arese, sotto le amorevoli mani dei tecnici giapponesi, mette in mostra i suoi muscoli in una prova al banco dinamometrico prima e poi in una performance su strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News