Alcol: saranno le auto a dirti se puoi guidare o meno

Per chi è già stato condannato per guida in stato di ebbrezza potrebbe presto arrivare l’obbligo di adozione in auto dell’alcol lock. Lo prevede un disegno di legge del Cnel.

1/4

Se ne parla da un sacco di tempo ma presto potrebbe diventare realtà per lo meno per quei soggetti già pizzicati una volta o comunque più inclini a cascare nella guida in stato di ebbrezza. Stiamo parlando della proposta avanza dal Cnel (Consulta Nazionale per la Sicurezza Stradale e la Mobilità Sostenibile), un disegno di legge approvato dall’Assemblea nell’ultima seduta prima della pausa estiva e già annunciato nelle Aule di Senato e Camera. La proposta di legge vorrebbe introdurre maggiori limitazioni all’utilizzo dei veicoli a motore per tutti quei soggetti già condannati per il reato di guida in stato di ebbrezza. Per farlo ogni veicolo verrà dotato di un dispositivo alcol lock che impedisce la messa in moto del veicolo qualora si rilevi un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge consentiti. Non va poi dimenticato che il dispositivo di alcol lock, la cui installazione e manutenzione sono a carico del soggetto sanzionato, diventerà in teoria comunque obbligatorio a partire da luglio 2024 per tutte le nuove immatricolazioni di autovetture e veicoli commerciali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News