ACEA: nuove specifiche lubrificanti per benzina e diesel

Una revisione delle precedenti specifiche per aggiornarle alle nuove normative e ai nuovi test in fase di sviluppo e validazione, entrati in vigore negli ultimi anni.

1/2

Era dallo scorso 17 gennaio 2019 che ACEA, l’European Automobile Manufacturers' Association, non pubblicava un aggiornamento inerente ai lubrificanti. Questo è avvenuto allora lo scorso 13 luglio quando l’associazione europea dei costruttori di automobili ha rilasciato un nuovo documento all’interno del quale sono indicate le nuove specifiche alle quali devono sottostare i lubrificanti per motori benzina e diesel. Le indicazioni, rilasciate da ACEA, definiscono il livello minimo di qualità che un lubrificante deve rispettare per poter essere ritenuto valido per l’utilizzo all’interno di un determinato motore a benzina o a gasolio. Da queste specifiche minime poi i costruttori potrebbero indicare, introdurre e persino richiedere specifiche particolari ancora più stringenti per i propri motori di quelle indicate da ACEA. L’ultima revisione nello dettaglio introduce specifiche aggiornate alle nuove normative e ai nuovi test in fase di sviluppo e validazione, entrati in vigore negli ultimi anni. Si tratta dell’introduzione del nuovo test CEC L-107-19 e revisione dei limiti per le categorie A, B e C che sostituiscono il test e i limiti della specifica Daimler M271 e dell’aggiornamento del metodo ASTM D892, utilizzato per quantificare la tendenza di un lubrificante a creare schiuma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News