Honda Prelude concept: pronta al debutto al Goodwood Festival of Speed

Honda per celebrare il 25° anniversario dei suoi modelli ibridi porta al debutto europeo la Prelude Concept. L’iconica e sportiva coupé tornerà infatti sulla scena in occasione del Goodwood Festival of Speed dall’11 al 14 luglio. Dopo la presentazione della Prelude Concept al Japan Mobility Show lo scorso anno, la Prelude ha l’obbiettivo di offrire a chi siede dietro il volante l’equilibrio perfetto tra il puro piacere di guida e una grande efficienza. Honda sta investendo massicciamente per sostenere la sua visione a lungo termine verso l’elettrificazione del parco circolante senza dimenticare l’importanza delle sensazioni dietro il volante.

1/3

La Prelude originale debuttò in Europa 45 anni fa e, per cinque generazioni fino al 2001, è stata un'incredibile testimonianza dell’innovativa tecnologia di Honda. Il nuovo modello promette di essere un ritorno al passato, combinando stile e raffinatezza insieme a un propulsore ibrido all’avanguardia. Tomoyuki Yamagami, Chief Engineer e Large Project Leader, Honda Motor, ha dichiarato: "La nuova Prelude non solo segna l'ultimo capitolo della nostra storia ibrida in continua evoluzione, ma è anche il prodotto di 25 anni di ricerca e sviluppo ibrido pionieristico. L'obiettivo è far sì che questo modello mantenga il suo DNA "sportivo", fondendo perfettamente l'efficienza e i vantaggi ambientali della guida elettrificata con un'esperienza entusiasmante al volante, aumentando il piacere di guida.Inoltre, la Prelude testimonia la continua attenzione di Honda per lo sviluppo di propulsori ibridi, un passo fondamentale verso l’obiettivo del 100% di vendite di veicoli elettrici a batteria o a celle a combustibile di idrogeno entro il 2040."

25 anni all’insegna dell’ibrido

Honda celebra inoltre un quarto di secolo di esperienza nel settore ibrido, dopo l’arrivo della capostipite Insight coupè, primo modello ibrido di serie prodotto in Europa dal 1999.

Dopo l'arrivo della Insight, Honda ha lanciato la Civic IMA nel 2003, che combinava una trasmissione a variazione continua (CVT) ad un motore a 4 cilindri i-VTEC da 1.3 litri e un motore elettrico da 20 CV per garantire maggiore efficienza nei consumi, soprattutto in ambito urbano. Sette anni dopo, fu il momento della CR-Z, che abbinava un impianto ibrido parallelo IMA di Honda ad un motore a benzina da 1.5 litri con un cambio manuale. Nel 2011, la Jazz Hybrid ha continuato a offrire la praticità per la quale era nota, aggiungendo però l’elettrificazione. Cinque anni dopo, l'arrivo della NSX ha visto l'introduzione nel segmento supercar del propulsore ibrido a trazione integrale più tecnologicamente avanzato dell’epoca. Oggi la gamma di veicoli Honda è completamente elettrificata Jazz, Civic, HR-V, ZR-V e CR-V tutti disponibili con motorizzazioni ibride di serie.

1/4

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA