ZF e Mobileye uniscono le forze per la guida autonoma

27 June 2018
a cura di Redazione Automobilismo
ZF e Mobileye uniscono le forze per la guida autonoma
La multinazionale tedesca e la controllata israeliana di Intel svilupperanno sistemi con telecamere evolute per gli ADAS del futuro.

Gli Advanced Driver Assistance Systems stanno acquisendo un’importanza sempre maggiore a bordo delle nostre auto in quanto sono tecnologie alla base dei moderni sistemi di sicurezza e assistenza alla guida nonché principali giocatori nella partita verso la guida autonoma. Proprio per questo ZF, l’azienda di componentistica per auto, e la Mobileye, una controllata della Intel, ha stretto un accordo con l’intento di lanciare una nuova generazione di telecamere ancor più avanzate. Questi moderni sistemi, che dovrebbero arrivare nel corso dell’anno, saranno in grado di rispettare i futuri protocolli, imposti dalla normativa EuroNcap 2020, nella prova dei sistemi di frenata d'emergenza.

S-Cam 4 e TriCam 4

Il progetto prevede nello specifico la realizzazione di una nuova famiglia di telecamere a lente singola, la S-Cam 4, e una nuova generazione di videocamere premium a tre lenti, denominate TriCam 4. La telecamera a lente singola servirà a individuare nel migliore dei modi sia pedoni che mezzi a due ruote così da far intervenire al meglio la frenata automatica d’emergenza. Il nuovo sistema permetterà, inoltre, di superare al meglio le future prove dei sistemi EuroNcap. La videocamera a tre lenti, invece, grazie a un teleobiettivo, che migliora la visione sulla lunga distanza, e ad una lente fish-eye, che migliora la visione da vicino allargando il campo visivo, garantirà un supporto avanzato ai sistemi di guida autonoma. Entrambe le due tipologie di camere saranno ugualmente dotate di elettronica Mobileye EyeQ4.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta