Toyota, in arrivo un’elettrica rivoluzionaria

26 luglio 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Toyota, in arrivo un’elettrica rivoluzionaria
Il costruttore nipponico, che entro il 2020 introdurrà una nuova gamma di veicoli elettrici, presenterà anche una vettura alimentata da batterie allo stato solido. Ricaricabili in pochi minuti.

Una nuova gamma EV

Toyota, in arrivo un’elettrica rivoluzionaria

La Toyota, leader nel mercato delle auto ibride e a idrogeno, entro tre anni introdurrà sul mercato un’intera famiglia di modelli a zero emissioni. Vetture che, dal 2022, dovrebbero fregiarsi di una svolta tecnica rivoluzionaria, costituita dalle batterie allo stato solido.

Più energia, identiche dimensioni

Toyota, in arrivo un’elettrica rivoluzionaria

Gli accumulatori allo stato solido portano in dote una superiore densità energetica. Ovvero immagazzinano più energia a parità di volume, pur rinunciando agli elettroliti. Una caratteristica che favorisce la costanza delle prestazioni con qualsiasi condizione climatica, abbattendo i rischi di cortocircuito o surriscaldamento. Per la Toyota, che ha abbandonato solo recentemente gli accumulatori al nichel-metallo idruro in favore delle batterie al litio, adottate dalla nuova Prius Hybrid Plug-In, passare alle celle allo stato solido equivarrebbe a compiere un vero e proprio balzo generazionale. Specie considerando che tali componenti, diversamente dagli accumulatori tradizionali, garantiscono una superiore autonomia a fronte di tempi di ricarica nettamente inferiori.

Prima la SUV da 300 km d’autonomia

Al momento, la ricerca dedicata alle batterie allo stato solido non ha portato i risultati sperati. Le comuni celle al litio sono ad oggi considerate il miglior compromesso tra prestazioni, affidabilità e durata. Secondo quanto riportato dalla stampa giapponese, però, la situazione dovrebbe mutare radicalmente entro il 2022, quando i ricercatori Toyota contribuiranno alla realizzazione della prima vettura elettrica con questa tecnologia. Una vettura che verrà realizzata su di una base specifica e costituirà il secondo modello EV dopo la Suv con almeno 300 km di autonomia attesa al debutto entro il 2019/2020.

Toyota, in arrivo un’elettrica rivoluzionaria
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta