SOCIAL

CERCA

La piccola Suv tedesca si è guadagnata la copertina di questo mese grazie a qualità che di certo piaceranno al mercato. Ma il menù di Automobilismo di marzo non finisce qui

Primo incidente mortale con il pilota automatico: inchiesta negli Usa

L'NHTSA, l'ente federale americano per la sicurezza stradale ha ufficialmente aperto un 'indagine preliminare per l' incidente mortale occorso il 7 maggio scorso che ha visto coinvolti una Tesla Model S e un Tir. Il pilota semi automatico Tesla non avrebbe rilevato...

Primo incidente mortale con il pilota automatico: inchiesta negli Usa

L'NHTSA, l'ente federale americano per la sicurezza stradale ha ufficialmente aperto un 'indagine preliminare per l' incidente mortale occorso il 7 maggio scorso che ha visto coinvolti una Tesla Model S e un Tir. La vittima è un ex marine di 40 anni Joshua Brown che stava viaggiando sulla highway in prossimità di Williston , Florida, con il sistema di guida semi automatica "Tesla Autopilot" della sua Model S inserito.

Stando alle prime informazioni, precisa la stessa Tesla in un comunicato, un Tir avrebbe attraversato un incrocio perpendicolarmente alla Model S . Ne' il guidatore nè l' Autopilot avrebbero notato il lato bianco del Tir, che si trovava perpendicolare all’auto, contro un cielo molto luminoso. Il sistema avrebbe insomma confuso la fiancata del camion bianco con il cielo molto chiaro e così nè l' Autopilot nè il guidatore avrebbero frenato. 

La notevole altezza del rimorchio, insieme alla sua particolare posizione, hanno fatto si che la Model S sia passata sotto e che il suo parabrezza abbia impattato contro il rimorchio. Tesla ha puntualizzato che il suo sistema di pilota automatico richiede  sempre che il gudatore tenga entrambe le mani sul volante. E' necessario mantenere sempre il controllo e la responsabilità  del veicolo mentre lo si utilizza." 

Non solo , il sistema "effetua anche frequenti controlli per garantire le mani del guidatore rimangano sul volante e fornisce allarmi visivi e acustici, se questo non viene rilevato. Il sistema rallenta graduatamente la macchina fino a quando le mani al volante non sono nuovamente rilevate."

Tesla sostiene inoltre che l’incidente ha portato al primo decesso noto in oltre 130 milioni di miglia percorse sulle Tesla con l’autopilota. In USA, secondo le statistiche, avviente un incidente mortale ogni 94 milioni di miglia, nel resto del mondo 1 ogni 60 milioni."  


Anche il numero uno di Tesla, Elon Musk, ha manifestato il suo cordoglio su Twitter dopo aver appreso dell'incidente. 

 

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia