TECNICA: INFINITI VC-T, primo propulsore a rapporto di compressione variabile

29 agosto 2016
  • Salva
  • Condividi
  • 1/4
    Infiniti presenterà il 29 settembre 2016 al Salone di Parigi (Mondial de l'Automobile) il nuovo quattro cilindri turbo benzina VC-T (Variable Compression-Turbocharged), primo propulsore a rapporto variabile di compressione pronto per la produzione...

    Tecnica: infiniti vc-t, primo propulsore a rapporto di compressione variabile

    Infiniti presenterà il 29 settembre 2016 al Salone di Parigi (Mondial de l'Automobile) il nuovo VC-T (Variable Compression-Turbocharged), primo propulsore a rapporto variabile di compressione pronto per la produzione ed uno dei motori a combustione interna più avanzato mai realizzato. In fase di sviluppo da più di 20 anni, il nuovo motore turbocompresso a quattro cilindri a benzina VC-T rappresenta un passo in avanti importante per la tecnologia dei motori a combustione interna. 

    “La nuova tecnologia VC-T rappresenta un cambio di passo per noi" spiega Roland Kruger, presidente di Infiniti Motor Company "E’ un passo rivoluzionario nell’ottimizzazione ed efficienza del motore a combustione interna. Questo passo in avanti nella tecnologia garantisce la potenza di un motore turbo a benzina da 2.0 litri con un alto livello di efficienza allo stesso tempo.”

    I motori non saranno più limitati a un rapporto di compressione fisso. La semplicità della tecnologia del motore VC-T permette di variare la corsa dei pistoni così da modificare il rapporto volumetrico. Come? Grazie ad un attuatore elettromeccanico che, una volta rilevata la necessità di cambiare la compressione, grazie a un nuovo braccio cambia di fatto la rotazione dell’albero a gomiti : la corsa del pistoni all’interno del cilindro viene così modificata.

    Di conseguenza la cilindrata stessa del motore viene modificata ed il rapporto di compressione può variare tra un indice di 8:1 (per alte prestazioni) e 14:1 (per massima efficienza). La sofisticata logica del controllo del motore applica automaticamente il rapporto ottimale, secondo le necessità delle condizioni di guida.

    La tecnologia VC-T garantisce alcuni vantaggi, tra cui un consumo di carburante notevolmente ridotto, basse emissioni e riduzione del rumore e delle vibrazioni; è inoltre più leggero e compatto rispetto ai tradizionali propulsori di pari categoria. Il quattro cilindri con tecnologia VC-T sarà probabilmente disponibile sulla QX50 nella prima metà del 2017. Per maggiori informazioni e ulteriori dettagli sul primo motore VC-T bisognerà aspettare sino al  Mondial de l’Autmobile il 29 settembre.

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta