Due hackers spengono in remoto una Jeep Cherokee in viaggio. Con me a bordo

29 luglio 2015
  • Salva
  • Condividi
  • 1/13
    Provate a immaginare. Viaggiate tranquillamente in autostrada quando all'improvviso l' autoradio cambia stazione, i tergicristalli si attivano e la vostra auto inizia lentamente a rallentare. Non è fantascienza....

    Due hackers spengono in remoto una jeep cherokee in viaggio. con me a bordo

    Il problema è tutt’ altro che trascurabile. La tecnologia a bordo rende le nostre auto sempre più connesse, avanzate, interattive. E vulnerabili. Ne è un esempio il bel test effettuato da Andy Greenberg della rivista Wired in USA. Due hacker professionisti, uno dei quali con trascorsi presso la National Security Agency americana, si sono di fatto impossessati in remoto di una Jeep Cherokee 2014. Charlie Miller e Chris Valasek , questo l nome dei due hacker sono stati in grado di prendere il controllo della 2014 Jeep Cherokee di serie mentre Andy Greenberg guidava a 70 miglia all’ ora sulla St. Louis highway. Gli hackers ci sono riusciti sfruttando un difetto presente in alcune varianti del sistema infotainment Uconnect del gruppo FCA.

    Grazie  semplicemente a un computer portatile e a uno smartphone i due sono riusciti a far saltare l’ impianto audio, accendere i tergicristalli, attivare il liquido lavavetri e infine persino spegnere il motore della Cherokee mentre viaggiava in autostrada.

    INCUBO
    Ecco il racconto, in breve. “Stavo guidando a 70 miglia orarie poco distante dal centro di St. Louis quando l’esperimento è iniziato “ spiega Greenberg “ Anche se non avevo toccato i comandi sulla plancia, le bocchette della mia Jeep Cherokee hanno iniziato a inondarmi di aria ghiacciata , raffreddando anche la mia schiena attraverso il sistema di controllo del clima e i sedili ventilati anteriori. Poi la radio è passa automaticamente alla stazione locale di musica hip hop sparando un pezzo a tutto volume. A quel punto ho girato la manopola di controllo volume a sinistra e premuto il pulsante di accensione, senza alcun risultato. 

    All’ improvviso i tergicristalli si sono accesi, e il liquido tergicristallo ha offuscato tutto il vetro di fronte a me. Poi sono passati alla trasmissione; immediatamente l’ acceleratore ha smesso di funzionare . Ho freneticamente premuto sul comando, mentre l’ ago del contagiri continuava a scendere. La mia Jeep ha dimezzato la sua velocità, per poi procedere a passo d’uomo. Tutto questo è avvenuto proprio quando raggiungevo un lungo cavalcavia che non mi offriva via di scampo. A questo punto l'esperimento ha cessato di essere divertente."

    CODICE
    I due hacker possono insomma accedere a qualsiasi Jeep Cherokee 2014 ealtri modelli Dodge e Chrysler e assumerne il controllo wireless via Internet. Il loro codice è un autentico incubo per qualsiasi costruttore; permette loro di inviare comandi in remoto passando per il sistema di entertainment raggiungendo i comandi plancia e poi sterzo, ma anche freni , rapporti della trasmissione, centralina motore : tutto è controllabile tramite laptop e smartphone.

    Non è finita, possono accedere anche a dati sensibili: rintracciare le coordinate GPS della vostra Jeep , misurarne la velocità media e anche tracciare su una mappa l’intero vostro percorso. Fiat Chrysler Automobiles è prontamente cosa ai ripari con una nuovo software update per incrementare la sicurezza dei dispositive elettronici di bordo. I clienti in USA possono accedervi direttamente (driveuconnect.com/software-update/) o portare la loro vettura in concessionari ape un upgrade gratuito.

     

    VIDEO

    Sposta