Skoda Superb: sicurezza al vertice

12 May 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Skoda Superb: sicurezza al vertice
Su gli allestimenti più ricchi da oggi saranno di serie numerosi sistemi di sicurezza e assistenza alla guida.

La sicurezza è da sempre una tematica molto cara al Marchio boemo, un fattore così importante da spingerlo ogni anno a render sempre più sicure le sue vetture, siano esse delle city-car o delle ammiraglie. Non ci lascia di stucco il vedere sofisticate tecnologie di sicurezza attiva già di serie fin dalle vetture entry-level nella gamma del costruttore ceco. Da oggi però la già sicura e super spaziosa Skoda Superb, tanto berlina quanto station wagon, riceverà una ulteriore iniezione di sicurezza dotandosi, di serie sugli allestimenti più alti, delle più recenti tecnologie di sicurezza e assistenza alla guida.

Come in una fortezza

Optando per uno dei tre allestimenti top di gamma (Style, SportLine e Laurin&Klement), si potrà usufruire di serie di un completo equipaggiamento di sicurezza attiva e passiva senza precedenti su vetture della stessa gamma e segmento. Il pacchetto, denominato Travel Assistant, offrirà, infatti, di serie il Traffic Jam Assistant, l’Emergency Assistant, il Lane Assistant, il Blind Sport Detect, il Rear Traffic Allert e lo Smart Light Assistant. In poche parole il conducente potrà fare affidamento sul sistema di mantenimento di corsia, sul monitoraggio dell’angolo cieco e del traffico che sopraggiunge dai lati e su gli abbaglianti automatici. Inoltre, se provvista di cambio automatico doppia frizione DSG, la vettura sarebbe pure in grado, nella marcia in colonna e fino ai 65 km/h, di gestire freni, motore e sterzo, permettendo all’auto di fermarsi e ripartire da sola in caso di coda e di arrestare dolcemente la vettura nella corsia occupata se dovesse essere rilevato una persistente inattività del conducente.

Skoda Superb: sicurezza al vertice

Target guida autonoma

Immancabili naturalmente tutti i sistemi già presenti fino a questo momento che continueranno ad equipaggiare anche gli allestimenti inferiori. Stiamo parlando del cruise control adattativo, del riconoscimento della stanchezza del guidatore, del radar con frenata automatica d’emergenza, dei sensori di distanza con frenata automatica e del pacchetto Care Connect con eCall. Con questa strategia, infine, la Casa ceca punta a introdurre sl mercato le idonee tecnologie per dare vita alla guida autonoma di livello 3.

Skoda Superb: sicurezza al vertice
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta