Un tre cilindri aspirato per la nuova Sandero Stepway

13 gennaio 2017
Redazione Automobilismo
Un tre cilindri aspirato per la nuova Sandero Stepway
Il nuovo motore debutta sulla vettura collocandosi alla base della gamma di un modello di grande successo ma che rimane sempre nell'ambito low cost.

Un tre cilindri aspirato per la nuova sandero stepway

Concretezza e rapporto qualità prezzo non bastano a spiegare il successo di Dacia che prosegue inarrestabile da dieci anni e che ha fatto raggiungere al marchio le 52.253 unità vendute nel 2016 solo in Italia (280 mila dal 2007) con una crescita del­l’11,6%. Il fenomeno Dacia va infatti oltre al semplice concetto di low cost e per spiegarlo basta guardare le vendite di Sandero che rappresentano oltre il 40% del venduto (21.165 unità) di cui il 70% nella più ricca versione crossover Stepway. Si tratta di un mix che sembra contraddire la convinzione che chi compri Dacia badi solo al prezzo. Dacia punta forte sull’immagine di Stepway rinnovandola sia con un restyling che accentua la sua personalità country e distintiva, sia arricchendola di contenuti, mantenendo invariato il prezzo d’acquisto che parte da 11.950 Euro per la versione Tce a benzina da 90 CV. Il frontale è reso più incisivo da una calandra che riprende lo stile del SUV Duster e da proiettori con luci diurne a Led. Stesso discorso per i proiettori posteriori. Le protezioni frontali, laterali e il diffusore posteriore color alluminio fanno il resto. All’interno, spiccano nuovi materiali più piacevoli al tatto e alla vista, un nuovo volante e i comandi degli alzacristalli spostati sulla portiera. In tema di equipaggiamenti, sugli scudi il nuovo motore Sce a tre cilindri da 75 CV, ma anche tecnologie come l’Hill Start Assist e la retrocamera di parcheggio. Sandero Stepway debutterà nelle concessionarie dal 21 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta